Calcio

Napoli troppo forte, Higuain e Insigne affondano il Palermo

higuain
28 ott 2015 - 22:55

NAPOLI - Il Napoli supera la resistenza del Palermo. Allo stadio San Paolo la formazione partenopea, sempre più lanciata nei quartieri alti della classifica, s’impone sulla compagine rosanero con il risultato di 2-0. I 90 minuti raccontano una partita molto ben giocata dai padroni di casa ed un Palermo che solo a sprazzi ha tentato d’impensierire la retroguardia partenopea, con esiti poco lusinghieri.

Contro un Napoli in forma strepitosa non c’è stato nulla da fare per gli uomini di Iachini, che hanno concesso tante occasioni da gol alla squadra di Sarri e calciato zero volte nello specchio della porta avversaria. Sorrentino a difesa dei pali ha fatto di tutto, anche l’impossibile per evitare il gol, ma nulla ha potuto in occasione del vantaggio napoletano concretizzatosi al 39′. Dopo che qualche istante prima Insigne aveva centrato il palo, non fallisce Higuain che con un gran tiro da fuori fulmina l’estremo difensore rosanero.

Timido tentativo di reazione del Palermo. È sempre il Napoli a rendersi molto pericoloso. Poco prima dell’intervallo è ancora Higuain a sfiorare la rete, mentre ad inizio ripresa Gilardino si fa vivo con un colpo di testa che si perde sopra la traversa ma è solo un’illusione per i siciliani. Higuain ed Insigne sono difficili da controllare per la difesa palermitana, il Napoli fa spesso affidamento ai loro movimenti per creare imbarazzo alla retroguardia del Palermo.

Gli azzurri macinano gioco, producono tanto ed al 60′ devono fare nuovamente i conti con il palo colpito dal solito Higuain. In occasione della ribattuta, Sorrentino effettua un grande intervento su Callejon. Iachini chiede ai suoi di velocizzare le ripartenze ma la sua squadra è abbastanza prevedibile. Al 69′ sale in cattedra Vazquez con una buona giocata, vede e serve Hiljemark ma quest’ultimo perde palla sul più bello.

Pochi minuti dopo è ancora una volta il palo a negare la gioia del gol ai partenopei. Mertens calcia a botta sicura ma la palla si stampa sul legno. Il Palermo viene graziato a più riprese, fatica ad imbastire una manovra degna di nota. Il 2-0 è nell’aria e diventa realtà al minuto 80. Ingresso in area di Mertens, conclusione a giro e Sorrentino è battuto. I padroni di casa si affacciano ancora nella metà campo ospite ma con meno veemenza, privilegiando una gestione oculata del possesso palla. Allo scadere dei tre minuti di recupero, la squadra di Sarri può festeggiare la meritata vittoria con i suoi tifosi. Napoli troppo forte per questo Palermo.

NAPOLI-PALERMO, TABELLINO PARTITA E PAGELLE:

MARCATORI: 40′ p.t. Higuain; 35′ s.t. Mertens

NAPOLI (4-3-3): Reina 6; Hysaj 6, Albiol 6, Chiriches 6, Ghoulam 6; Lopez 6 (18’ s.t. Allan 6.5), Jorginho 6, Hamsik 6.5; Callejon 6 (31’ s.t. El Kaddouri s.v.), Higuain 7.5, Insigne 7 (20’ s.t. Mertens 7). (Rafael, Gabriel, Maggio, Henrique, Koulibaly, Strinic, Valdifiori, Chalobah, Gabbiadini). All.: Sarri

PALERMO (3-5-2): Sorrentino 7.5; Struna 5, Gonzalez 5.5, Andelkovic 5.5; Rispoli 5.5, Rigoni 5.5 (21’ s.t. Quaison 5.5), Maresca 5 (9′ s.t. Brugman 5.5), Hilijemark 5, Lazaar 5 (34’ s.t. Chochev s.v.); Vasquez 6, Gilardino 5.5 (Colombi, Vitiello, Goldaniga, Trajkovski, Jajalo, Daprela, El Kaoutari, La Gumina, Pezzella) All.: Iachini.

ARBITRO: Massa di Imperia (Di Liberatore-Crispo/Gava; Irrati-Baracani).

NOTE: Spettatori 25mila circa. Ammoniti:. Recuperi: 0’ p.t., 3′ s.t.

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento