Calcio

Moriero, male la prima. Catania ko a Martina Franca, decide Baclet

2
6 mar 2016 - 16:48

MARTINA FRANCA - Cambia la guida tecnica, ma la scossa non arriva in casa Catania, almeno nell’immediato. Rossoazzurri sconfitti dal Martina Franca allo stadio Tursi, a decidere l’incontro un gol realizzato dal bomber Baclet, andato a segno anche all’andata contro la compagine etnea. Moriero schiera il Catania secondo un 4-2-3-1. Qualche timido progresso sul piano dell’atteggiamento in campo ma tanti, troppi errori in fase d’impostazione e manca la concretezza negli ultimi metri.

La prima occasione dell’incontro capita al 4′ sui piedi di Baclet, il cui tiro viene indirizzato a lato. Il Catania si vede per la prima volta concretamente al 23′ quando, sugli sviluppi di un calcio di punizione, Ferrario è libero in area ma non riesce a depositare il pallone in fondo al sacco. Pochi minuti più tardi, corner in favore dei rossoazzurri ma l’incornata di Pelagatti si perde a lato. Proprio nel momento migliore del Catania arriva il gol del Martina.

Buco difensivo, Baclet ne approfitta e scarica la palla in rete. Gol subito a difesa schierata. Il Catania non ci sta e, nonostante fatichi ad imbastire una manovra d’attacco degna di nota, costruisce una ghiotta opportunità. Al minuto 38 Bombagi vede e serve Calderini, occasionissima sciupata dall’ex attaccante del Cosenza che calcia a lato, a tu per tu col portiere, anziché servire Calil in posizione favorevole. Prima dell’intervallo Schetter, invece, sfiora il raddoppio con una gran botta dalla distanza.

Ad inizio ripresa il Catania è più propositivo ma non vi è sufficiente precisione e lucidità ed il Martina si rinchiude nella propria metà campo. Bombagi in scivolata al 51′ impegna Viotti, che respinge il tiro. L’azione prosegue e Russotto, in rovesciata, manda la palla fuori bersaglio. Al 60′ il Catania protesta giustamente per la mancata concessione di un calcio di rigore. L’arbitro D’Apice, erroneamente, valuta che il fallo su Russotto è avvenuto fuori area.

Moriero prova a giocarsi le carte Lupoli e Falcone. Il Catania continua a premere sull’acceleratore ma non riesce a sfondare il muro biancoazzurro. Al 72′ Viotti respinge un bel diagonale di Calil, poi trema per un palo colpito da Falcone su un tiro-cross che avrebbe meritato migliore sorte. Al termine dei 4′ di recupero, il Martina può festeggiare la conquista di tre punti fondamentali in chiave salvezza. Amaro l’esordio di Moriero sulla panchine etnea. 

MARTINA FRANCA – CATANIA, TABELLINO PARTITA

Marcatori: 32′ Baclet

MARTINA FRANCA (4-3-3): Viotti; D’Alterio, D’Orsi, Marchetti, Basso; Dianda, Rajcic, Antonazzo (74′ Cristofari); Schetter (81′ Di Lauri), Berardino (64′ Curcio), Baclet. A disposizione di Franceschini: 12 Gabrieli, 13 Allegra, 15 Danese, 18 Kuseta, 19 Topo, 20 Simone.

CATANIA (4-2-3-1): 1 Liverani; 2 Pelagatti, 5 Ferrario, 6 Bergamelli, 3 Nunzella; 4 Musacci, 8 Di Cecco; 7 Russotto, 10 Bombagi (69′ Lupoli), 11 Calderini (58′ Falcone); 9 Calil. A disposizione di Moriero: 12 Bastianoni, 13 Garufo, 14 Agazzi, 15 Di Stefano, 16 Pessina, 19 Felleca, 20 Gulin.

Note: 0′ di recupero primo tempo, 4′ di recupero secondo tempo.

Arbitro: Mauro Giosuè D’Apice di Arezzo.

Assistenti di linea: Valerio Vecchi e Fernando Cantafio di Lamezia Terme.

Ammoniti: Pelagatti, Schetter, Rajcic, Russotto, Musacci.

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA