Calcio

Messina-Catania, domani il secondo derby della stagione

foto tratta da messinasportiva.it
foto tratta da messinasportiva.it
1 nov 2016 - 08:11

MESSINA - Un pari ed una vittoria, 1 e 3 punti: si presentano così Messina e Catania, che si fronteggeranno domani al San Filippo.

Alle 14,30 è prevista una buona cornice di pubblico (con più di 180 tifosi ospiti) e, soprattutto, un’avvincente sfida di Coppa Italia Lega Pro: quest’ultima, infatti, è stata resa più avvincente dalla Lega Pro con un incentivo molto importante come l’accesso diretto ai playoff promozione in caso di vittoria della competizione. 

Il Messina, con Cristiano Lucarelli in panca, sembra aver preso una fisionomia di gioco più definita, ottenendo tre risultati utili consecutivi a cominciare proprio dal turno di qualificazione di Coppa contro la Vibonese: poi è arrivato il successo in campionato contro la Casertana e, domenica, il pari contro il Taranto in terra pugliese. Al centro del gioco vi è il solito Pozzebon che, alternandosi con Madonia, è il pericolo numero uno. Tra l’altro, il calciatore giallorosso ha già segnato una rete al Catania nel 3-1 al Massimino. 

Il Catania, dal canto suo, inizia ad ingranare grazie al doppio successo contro Lecce e Paganese, entrambi in casa. Pino Rigoli cerca ancora l’11 definitivo che dia un’identità precisa alla squadra, anche se come gioco c’è da lavorare. Paolucci si è sbloccato e Di Cecco come terzino di difesa è una delle scommesse che stanno ripagando il tecnico etneo. I rossazzurri, dopo l’entusiasmo portato dalla vittoria contro la Paganese, hanno ripreso subito gli allenamenti a Torre del Grifo: i calciatori impiegati domenica hanno svolto una seduta defaticante, mentre per tutti gli altri prove di resistenza alla velocità, esercitazioni sulle palle inattive, attivazione tecnica, cura della fase offensiva e partita su metà campo. Oggi la rifinitura con convocazioni e ritiro pre-gara, poi la partenza per Messina.

Inoltre, la società peloritana ha comunicato che “in occasione della gara di Coppa Italia di mercoledì 2 novembre alle ore 14,30, sarà attivo il servizio di BUS NAVETTA, con partenza dallo Zir dalle ore 12, per permettere a tutti i tifosi messinesi di assistere all’evento in programma. La strada arginale al torrente San Filippo sarà chiusa sin dalle ore 11,00. Nel contempo, si comunica che i cancelli dello stadio saranno aperti alle ore 12,30. Infine, la biglietteria chiuderà la vendita dei tagliandi d’ingresso alle ore 14,45″.

Come già accennato sopra, Catania e Messina si sono affrontati in occasione dell’ottava giornata di Lega Pro, quando Andrea Di Grazia siglò una tripletta che annientò il Messina dell’ex allenatore Sasà Marra. Pozzebon mise a segno un bel gol che portò al momentaneo 2-1. Come precedenti, però, l’ultimo risale alla scorsa stagione, nel novembre 2015, e terminò 0-0. In Coppa Italia C, invece, 5 scontri tra biancoscudati ed etnei: due vittorie per il Messina per 1-0 (1977-78; 1979-80), 1 pareggio (1-1, 1974-75) ed una vittoria del Catania (3-1, 1992-93). Un’altra vittoria del Messina giunse ai rigori, nel 1998-99, quando i tempi regolamentari erano terminati 0-0 (5-3 d.c.r.).

Quattro gli ex: Gianluca Musacci (Messina), Giuseppe Fornito, Rosario Bucolo e Giuseppe Russo (Catania).

L’arbitro sarà Manuel Volpi di Arezzo. Ha già diretto una gara del Messina, la scorsa stagione contro la Paganese (1-1), e una del Catania, sempre l’anno precedente, contro la Lupa Castelli Romani al Massimino (1-0).

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA