Calcio

Mercato Palermo: i nomi nel taccuino di Foschi

pa
29 giu 2016 - 15:50

PALERMO - Rino Foschi, prossimo direttore sportivo del Palermo, il cui incarico alla corte di Zamparini sarà ufficializzato venerdì, cerca di trasmettere calma e tranquillità. Ma sicuramente queste ore per il Palermo sono di importanza vitale. Sarebbe fondamentale chiudere il capitolo relativo alla cessione di Franco Vazquez entro domani, per poter inserire la plusvalenza nel precedente esercizio finanziario ed equilibrare il bilancio. Sembra fiducioso Foschi e gli ultimi accadimenti al Milan contribuiscono ad aumentare il suo ottimismo. Il nuovo allenatore dei rossoneri Vincenzino Montella gradirebbe molto il “Mudo” Vazquez, che ben si inserisce nel gioco offensivo che predilige. L’ormai imminente conclusione, peraltro, della trattativa che porterebbe alla cessione dell’80% del pacchetto azionario della società del presidente Berlusconi al gruppo cinese cui fanno capo Robin Li e Sal Galatioto, permetterebbe al Milan di proseguire il programma di interventi sul mercato iniziato con l’ingaggio di Lapadula.

Che la cessione di Vazquez sia fondamentale per la campagna acquisti del Palermo è risaputo. Qualunque trattativa non si potrà chiudere se non arriverà la liquidità derivante dal passaggio dell’argentino al Milan o a qualcuno degli altri club interessati. La cifra richiesta dalla società di Viale del Fante potrebbe attestarsi sui 18-20 milioni di euro, al posto dei 25 finora richiesti. Se poi si concretizzasse anche la cessione di Lazaar, al quale è interessato il Lione, per la cifra richiesta da Zamparini di 5 milioni di euro, allora il futuro potrebbe improvvisamente tingersi di rosa per il Palermo.

Tra i calciatori nel taccuino di Foschi, come riportato dai giornali, si segnalano sempre Cigarini, molto gradito al mister Ballardini, e che potrebbe essere l’erede ideale di Maresca, il giovane talento uruguaiano Nahitan Nández, centrocampista del Peñarol capace di ricoprire diversi ruoli sul fronte offensivo e il marocchino Hachim Mastour, attaccante in prestito al Malaga dal Milan, più volte citato come contropartita tecnica offerta dalla società rossonera nell’affare Vazquez. Ancora vivo è l’interesse verso Tachtsidis, il centrocampista greco classe ’91 di proprietà del Genoa, e verso Gazzi, centrocampista del Torino, incedibile con Ventura e sul mercato con Siniša Mihajlović. Ma il programma della società è chiaro: prima bisogna vendere, poi si provvederà ad acquistare.

Pietro D’Alessandro

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA