Basket

L’Orlandina cede nel finale: Sassari conserva il terzo posto

Canestro Pallacanestro Basket
22 mar 2015 - 20:13

SASSARI - Una bella Upea Capo d’Orlando si arrende a Sassari al termine di una partita entusiasmante. Battagliera la squadra di coach Giulio Griccioli, ma qualche errore nel finale penalizza il buon comportamento sul parquet.

Parte molto bene l’Orlandina, che mette a segno il primo canestro con Archie, seguito dopo poco da quello di Campbell. Per vedere il primo centro del roster casalingo bisogna attendere il quarto minuto di gioco, con il canestro di Dyson. Poi è ancora break del’Upea, inaugurato dalla tripla di Archie. Sul 2-15, Sassari prova a reagire con Sanders, Kadji e Dyson. Ma è nuovamente la squadra ospite a rilanciarsi con la bomba di Henry Seketoure, seguita da quella di Campbell. I sardi provano a tenere botta e ad accorciare con la tripla di Dyson. Ma i siciliani mantengono le distanze fino al 16-23.

Nel secondo quarto Sassari fa suo il primo canestro: tre punti che vengono dalle mani di Kadji, al quale replica dopo poco Basile. Logan e Dyson provano a dare una scossa ad un tempo poco esaltante fino a quel momento. Poi Henry Seketoure mette a segno una bella tripla, ma il roster guidato da coach Romeo Sacchetti accorcia ulteriormente con altre due bombe, quelle di Logan e Formenti. A rimettere le cose a posto ci pensano Basile e Nicevic: 33-38.

Dopo la pausa lunga, Sassari prova subito ad accorciare con Logan. Dopo tre minuti di gioco arriva il pari (38-38) con la bomba di Dyson. E anche il sorpasso, sempre per merito dello stesso Logan. Ma dura poco, Campbell mette a segno i due liberi e trova il pareggio. Le due squadre continuano a rincorrersi per grande parte del tempo. Nell’ultimo minuto succede di tutto. Prima il vantaggio dei sardi con la tripla di Formenti, poi il pareggio dell’Orlandina con Campbell e Nicevic: 50-50.

Si gioca tutto negli ultimi dieci minuti. Brooks, Logan e Formenti danno la sensazione di una possibile fuga di Sassari, ma l’Upea è sempre là, riuscendo anche nel sorpasso. La partita si mantiene in costante equilibrio e nessuna delle due squadre riesce a dare una svolta decisiva al match. Dopo quasi 4 minuti di “silenzio”, Kadji va a segno due volte e regala un vantaggio importante a Sassari. Henry Seketoure e Basile provano ad accorciare, ma i sardi mantengono un leggero distacco: a un minuto dalla fine il tabellone segna 67-63. Hunt schiaccia, ma la tripla di Logan spezza le gambe al gruppo di Griccioli, che chiama il timeout a 30″ dalla fine. La bomba di McGee infiamma il finale di partita, ma qualche errore di troppo condanna l’Orlandina: 70-68.

Tabellino

Banco di Sardegna Sassari: Logan 15, Dyson 16, Kadji 11, Sanders 11, Brooks 6, Formenti 8, Devecchi 3, Chessa, Sacchetti, Mbodji, Vanuzzo, Lawal. Allenatore: Romeo Sacchetti.

Upea Capo d’Orlando: Archie 8, Henry Seketoure 14, Basile 14, Campbell 8, McGee 8, Hunt 10, Pecile, Karavdic, Nicevic 6, Bianconi, Strati. Allenatore: Giulio Griccioli.

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento