Pallanuoto

L’Item salva il “sette siciliano”: il punto sulla serie A2 girone sud

Renato Caruso Famila Muri Antichi
Renato Caruso, allenatore Famila Muri Antichi
17 gen 2015 - 18:05

CATANIA – Si conclude la quarta giornata di pallanuoto di serie A2 maschile girone sud. La faccia del coach della Muri Antichi Renato Caruso in copertina la dice lunga: il bilancio non è molto positivo per le squadre siciliane. Te.Li.Mar e Muri Antichi, infatti, perdono, mentre storia a sé è il derby siracusano tra Ortigia e 7 Scogli. A salvarsi è l’Item Nuoto Catania, vittoriosa su Salerno. Ma è una giornata particolare anche per la capolista Civitavecchia, che dopo 7 successi consecutivi deve arrendersi alla President Bologna. 

La Muri Antichi si mangia le mani. Troppe le occasioni sprecate contro Arechi, tra cui anche due rigori. Il 9-6 finale, quindi, punisce la difficoltà della squadra etnea a mantenere i nervi saldi in momenti decisivi del match. La sconfitta esterna, inoltre, fa sfumare il sogno di raggiungere il quarto successo consecutivo, importante anche in chiave salvezza. Adesso, sono quattro le squadre dietro la Famila, il cui vantaggio, però, è poco rassicurante.

Non va meglio alla Te.Li.Mar, travolta in casa dalla Roma Nuoto, che con questo successo si piazza al secondo posto. La squadra palermitana ha dato la sensazione di poter portare a casa un ottimo risultato al termine del primo parziale, conclusosi sul 4-3. Poi, la superiorità di Roma ha cominciato a farsi notare, ribaltando il risultato al termine del secondo tempo, vinto per 2-4. Infine, nelle ultime due frazioni di gioco, la squadra capitolina ha schiacciato i padroni di casa: prima con un secco 2-5, poi con un altro travolgente 1-4.

Interessante ed atteso, invece, era il derby tra Ortigia e 7 Scogli, quest’ultima alla ricerca di un successo per proseguire nell’ottimo andamento in campionato. Ma l’Ortigia si è mostrata più decisa, spaccando in due la partita dal terzo tempo in poi. I primi due, infatti, sono stati giocati su un grandissimo equilibrio, sia in vasca che nei risultati: 0-0 ed 1-1. Poi, Danilovic e Di Luciano sono saliti in cattedra. La terza parte di gara ha visto l’Ortigia imporsi per 5-1. L’ultima per 3-1.

Infine, da sottolineare la grande prova di forza dell’Item Nuoto Catania su Salerno. Il sette siciliano soffre nei primi due tempi, finiti 1-1 e 3-4. Sotto di una marcatura, la reazione dei padroni di casa è maiuscola. Nel terzo quarto si impone per 4-0, ribaltando lo svantaggio. Poi, soffre leggermente nell’ultimo, perso per 0-2. Ma resiste fino al termine del match.

Risultati

Promogest – Latina 6-5 (4-1, 1-2, 1-1, 0-1)
Te.Li.Mar. – Roma Nuoto 9-16 (4-3, 2-4, 2-5, 1-4)
C.C. Ortigia – C.C. 7 Scogli 9-3 (0-0, 1-1, 5-1, 3-1)
TGroup Arechi – Pol. Muri Antichi 9-6 (2-1, 3-1, 2-3, 2-1)
President Bologna – Civitavecchia 14-13 (2-2, 3-3, 7-2, 2-6)
Item Nuoto Catania – Nuoto Salerno 8-7 (1-1, 3-4, 4-0, 0-2)

Classifica

N.C.CIVITAVECCHIA 21
ROMA NUOTO 19
C.C.ORTIGIA 18
TE.LI.MAR. 15
R.N.NUOTO SALERNO 13
ITEM NUOTO CATANIA 13
C.C.7 SCOGLI 12
POL.MURI ANTICHI 9
PRESIDENT BOLOGNA 7
TGROUP ARECHI 6
R.N.LATINA 6
PROMOGEST 3

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento