Basket

Lighthouse a confronto con Torino

I granata conosco i loro prossimi avversari in campionato
Trapani
14 ott 2014 - 12:16

TRAPANI - Dopo il buon avvio di campionato, macchiato dalla sconfitta a tavolino con il Mantova per la quale si attende l’esito del ricorso, la Pallacanestro Trapani è chiamata al difficile incontro di domani sera contro Torino. Il roster piemontese, infatti, è bene attrezzato per puntare al salto di categoria.

Tanto per cominciare, Torino vanta in panchina l’esperienza di coach Luca Bechi, che per anni ha guidato squadre di A, tra cui anche la Virtus Bologna. Tra i giocatori più illustri c’è, sicuramente, Jacopo Giachetti. Oltre a tanta esperienza con le maglie di Roma e Milano, il cestista vanta alcune presenze in nazionale. Un giocatore dalla grande duttilità tattica, forte negli uno contro uno ed egregio anche in qualità di costruttore ed assist-man. Il regista è Lorenzo Gergati, classe 1984, non eccellente in conclusione, ma bravo nelle sfide “face to face”. La guardia è Ronald Lewis, nell’ultimo anno a Brindisi con ottimi risultati: 10.5 punti di media e 3.3 rimbalzi. A volte discontinuo, la sua grande abilità è nei rimbalzi. In gruppo c’è spazio anche per un altro ex della nazionale: l’ala piccola Stefano Mancinelli. Giocatore molto tecnico e decisivo nei rimbalzi, meno abile nel tiro da fuori.

Eleganza e tecnica sono le caratteristiche di Valerio Amoroso, la cui pecca è il ricercare troppo spesso il tiro da tre. Il centro è il classe 1985 Tommaso Fantoni , dotato di buoni movimenti. Non è straordinario nel fare centro, ma la difesa ed i rimbalzi sono il suo punto di forza. Molto meglio al tiro Guido Rosselli: le sue buone prestazioni gli sono valse anche la convocazione in nazionale. In aggiunta ci sono anche il play-guardia Berry Davion, Kenneth Viglianisi, Vangelov Nikolay, Ares Fiore ed il pivot Tommaso Pichi.

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento