Calcio

Lega pro, squadre siciliane a caccia di vittorie

Fonte: strettoweb
15 ott 2016 - 18:50

CATANIA - A metà girone d’andata, il quartetto siciliano tenterà di alzare il livello di rendimento, per provare ad accedere al gruppo che si contenderà l’accesso ai playoff (fino al decimo posto in classifica). Momentaneamente in linea con l’obiettivo troviamo solamente l’Akragas.

Infatti nelle ultime quattro tornate la formazione di Di Napoli ha viaggiato a velocità doppia rispetto all’Andria (4 punti conquistati), ed il pronostico di vittoria è per i padroni di casa. Ma se la difesa è diventata quasi impenetrabile l’attacco biancazzurro si è bloccato, restando a secco nelle ultime due partite.

Agli spareggi  per la promozione  guarda con maggior fiducia il Catania, dopo il successo nel derby sul Messina. La Verifica dei progressi evidenziati avverrà a Melfi, dove i rossazzurri proveranno a centrare la vittoria esterna assente da quasi un anno. Il nuovo acquisto Mazzarani è tra i convocati ma non farà parte della formazione titolare, che per grandi linee ricalcherà quella che ha superato il Messina, con una variante obbligata sull’out destro difensivo, dove Nava prenderà il posto di Parisi.

Melfi senza vittorie dalla prima giornata di campionato e con la difesa più perforata dell’intera Lega Pro, con 18 gol in 8 giornate. 

Anche il Siracusa è in cerca di vittorie, infatti a Vibo Valentia la squadra siracusana si scontrerà con la Vibonese, puntando molto sullo stato di forma di Emanuele Catania (3 reti nelle ultime 2 partite), che crede in una prestazione all’altezza delle aspettative: “Ora il campionato deve cambiare – dice l’attaccante del Siracusa – è l’atteggiamento che fa la differenza e se da adesso continuiamo così, ci possiamo veramente divertire

Di tutt’altro umore è il Messina, che va a giocare a Monopoli, senza essersi scrollato di dosso i problemi che da alcune settimane affliggono la squadra. La questione societaria ha portato i tifosi a voltare le spalle al club, in segno di protesta. La stabilità del progetto tecnico è invece legata ad un filo, ad un risultato utile allo Stadio Veneziani, perché in caso di nuovo passo falso la posizione del tecnico Sasà Marra diventerebbe particolarmente a rischio. Non sarà facile contro il Monopoli, vera rivelazione del campionato e reduce da tre vittorie consecutive.

 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA