Calcio a 5

L’Augusta non si ferma. 4-0 a Catanzaro

L'esultanza di Ortisi
L'esultanza di Ortisi
11 ott 2014 - 22:47

CATANZARO - Continua la striscia positiva dell’Augusta, che torna dalla trasferta in terra calabra con tre punti in più in classifica, frutto del meritato successo ai danni del Catanzaro.

Il tecnico Nino Rinaldi ritrova due pedine importanti come Teixeira e Jorgihno, la squadra dimostra subito di aver maggiore sicurezza e di voler imporre il proprio gioco fin dai minuti iniziali. E proprio da un’azione insistita nella metà campo giallorossa, orchestrata con il portiere di movimento, arriva dopo 3′ il gol del vantaggio di Scheleski con una deviazione sotto misura a portiere battuto. I padroni di casa reagiscono impegnando più volte l’estremo difensore siciliano, ma senza successo.

Nella ripresa il Catanzaro al 23′ perde Calabrese, allontanato dal direttore di gara per un intervento da dietro. In superiorità numerica arriva il raddoppio degli augustani. Teixeira imbecca sulla sinistra Scheleski, che serve ad Ortisi una palla da spingere solo in rete. Passa poco più di un minuto ed è ancora Ortisi a bucare la porta dei calabresi al termine di una splendida azione nella quale il pallone passa velocemente tra i piedi di tutti i neroverdi in campo. La marcatura del capitano Teixeira al 29′ chiude definitivamente i conti.

Tabellino

CATANZARO–AUGUSTA 0-4 (0-1 p.t.)

CATANZARO: Rotella, Metallo, Gomes, M.Calabrese, Juninho, F.Frustace, Frangipane, A.Calabrese, L.Frustace, Bruno, Salerno, Gervasi. All. Lombardo

AUGUSTA: Juninho, Ortisi, Teixeira, Jorginho, Scheleski, Messina, Carbonaro, Fortuna, Cereta, Tringali, Casilli, Riccobene. All. Rinaldi.

MARCATORI: 2’56’’ p.t. Scheleski, 4’ e 5’26’’ s.t. Ortisi, 9’36’’ Teixeira

AMMONITI: Jorginho (A), M.Calabrese (C), Metallo (C), Fortuna (A)

ESPULSI: M.Calabrese al 3’23’’ s.t. per somma di ammonizioni

ARBITRI: Giovanni Tessa (Barletta), Nicola Raimondi (Battipaglia) CRONO: Gianluca Greco (Cosenza)

Commenti

commenti

Giampiero Maenza



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento