Sfida

L’Akragas nella fortezza, il Messina tenta lo sgambetto: le statistiche del derby dicono “pari”

akragas-messina
19 nov 2016 - 08:32

AGRIGENTO - Dopo quello in trasferta a Siracusa, con la rocambolesca rimonta dei padroni di casa, l’Akragas è pronto al secondo derby consecutivo, quello con il Messina, che si giocherà domenica pomeriggio alle ore 14,30 allo stadio Esseneto di Agrigento.

Una sfida delicata per entrambe le squadre, tenendo conto della posizione in classifica e, soprattutto dei punti. Sia la squadra allenata da Lello Di Napoli (Akragas) che quella guidata da Cristiano Lucarelli (Messina) si trovano a 13 punti. Gli stessi della Vibonese, che, grazie alla classifica avulsa, si trova davanti agli agrigentini al quindicesimo posto, ultimo utile alla salvezza.

Una classifica del tutto poco incoraggiante e che spingerà entrambe le compagini a dare il massimo sul terreno di gioco per cercare la vittoria, che, non solo darebbe una grande positività allo spogliatoio e al proseguo del campionato, ma anche una svolta alle statistiche.

Nell’ultima stagione, infatti, le sfide si sono concluse in parità: 1-1 in casa del Messina, 3-3 in quella dell’Akragas. Interessante vedere le scelte tecniche di mister Di Napoli. Fino ad ora, infatti, la squadra ha avuto diverse difficoltà in fase di realizzazione. Nonostante nell’ultima apparizione sia andata a segno anche l’ala German Cochis, oltre alla punta Guido Gomez, la maggior parte dei gol è stata messa a segno dal reparto difensivo. Inoltre, visti i risultati ottenuti contro il Siracusa, bisognerà vedere se il tecnico deciderà di passare a una difesa a 4, fino ad ora apparsa più rassicurante rispetto a quella con tre soli elementi a fare da schermo al portiere.

Il Messina, invece, reduce dal pareggio con la Fidelis Andria, trova nell’attaccante Demiro Pozzebon un autentico bomber: ben 7 reti sulle 13 complessive della squadra. Probabile, dunque, che non verranno stravolti gli equilibri del gruppo. Ancora una volta probabile la scelta del 4-3-3 da parte di Lucarelli.

Infine, uno sguardo al rendimento in casa e fuori casa. L’Akragas è imbattuta tra le mura amiche, complice una vittoria e 6 pareggi, mentre in trasferta ha portato a casa i tre punti una sola volta, pareggiando una partita e perdendone 4. Il Messina, invece, ha ottenuto due successi casalinghi, 3 pareggi e due sconfitte. Peggio in trasferta, con una sola vittoria, un pareggio e 4 sconfitte.

I padroni di casa cercheranno di mantenere il trend positivo, gli ospiti di fare uno sgambetto agli avversari.

L’ambiente si riscalda, il derby è vicino.

 

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA