Calcio

La Juventus passa a Palermo con un sonoro 0-3, sfuma il sogno rosanero

mandzukic
29 nov 2015 - 22:41

PALERMO - Siciliani a caccia della grande impresa contro la Juventus nel secondo posticipo domenicale della 14/a giornata di Serie A. Gilardino e compagni sognavano di regalare una serata memorabile al popolo rosanero, invece il rettangolo di gioco ha decretato una rotonda affermazione juventina allo stadio Renzo Barbera. Ospiti vittoriosi per 3-0 che fanno valere la supremazia tecnica e caratteriale, ma andiamo con ordine. 

Il Palermo decide di giocarsi la gara a viso aperto e, nel corso dei primi 45 minuti, oppone una valida resistenza alla ‘Vecchia Signora’ mantenendo inalterato l’equilibrio in campo. Il risultato si sblocca allo scoccare del minuto 54. Nella circostanza Dybala, il grande ex, sugli sviluppi di un calcio d’angolo serve Mandzukic (nella foto, ndr) che, di testa, irrompe di prepotenza depositando la palla in fondo al sacco. Il momento che rompe l’equilibrio agevola la Juve, la quale subirà meno le ripartenze dei padroni di casa da questo momento in poi. Gilardino e Vazquez provano ad impensierire Buffon, ma di tiri effettivi in porta se ne vedono pochi. Realmente punge poco il Palermo che, al minuto 66, rischia lo 0-2 ma Sorrentino respinge l’insidiosa conclusione di Cuadrado.

Nel finale del secondo tempo il Palermo torna a farsi vivo nella metà campo juventina sperando di trovare l’episodio decisivo a proprio favore con Vazquez, ma la difesa della squadra di Allegri regge. Fino ad arrivare all’episodio del minuto 89, con Pogba che serve un assist al bacio a beneficio di Sturaro, pronto ad insaccare. Nel corso dei tre minuti di recupero concessi dal Sig. Valeri, poi, arriva il colpo di grazia a firma di Zaza. 0-3 che fa volare la Juventus, Palermo non bellissimo a vedersi ma che subisce un passivo esagerato per quanto visto nell’economia della gara.

PALERMO-JUVENTUS, TABELLINO PARTITA E PAGELLE

Palermo (4-3-1-2): Sorrentino 6; Struna 5 (29′ st Rispoli s.v.), Goldaniga 6, Gonzalez 5.5, Lazaar 5.5; Hiljemark 5.5 (15′ st Quaison), Jajalo 5.5, Chochev 5.5; Brugman 5.5; Vazquez 6.5, Gilardino 6 (22′ st Trajkovski s.v.). A disp.: Alastra, Colombi, Andelkovic, Maresca, Daprelà, El Kaoutari. All.: Ballardini

Juventus (3-5-2): Buffon 6, Barzagli 6.5, Bonucci 6, Chiellini 6, Cuadrado 6.5 (23′ st Lichtsteiner 6), Sturaro 7, Marchisio 6, Pogba 6, Evra 6, Mandzukic 6.5 (22′ st Morata 6), Dybala 6.5 (39′ st Zaza s.v.). A disp.: Neto, Rubinho, Rugani, Alex Sandro, Padoin, Vitale. All.: Allegri

Arbitro: Valeri

Marcatori: 9′ st Mandzukic, 44′ st Sturaro, 48′ st Zaza (J)

Ammoniti: Struna e Vazquez (P), Pogba, Barzagli e Sturaro (J)

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA