Calcio

Italia batte Malta ma non entusiasma

Gli azzurri vincono senza grande spettacolo la sfida valida per le qualificazioni ad Euro 2016
Pellè
L'esultanza di Graziano Pellè
13 ott 2014 - 23:07

Un’Italia dal gioco poco gradevole riesce ad ottenere tre punti importanti per il girone e le prossime qualificazioni agli Europei. Gli azzurri battono Malta per 0-1.

L’Italia parte bene con Ciro Immobile, che non riesce a centrare la porta. Nel primo quarto d’ora gli azzurri fanno loro la partita, mentre i padroni di casa si limitano ad attendere. Buffon viene impegnato poco e niente. Il primo brivido si registra al 18′, quando Pasqual mette un ottimo pallone in mezzo, ma Pellè centra la traversa. Un giro di orologio ed un altro legno nega il gol all’Italia: questa volta è Chiellini a prendere il palo esterno sugli sviluppi di un corner. Ma è sempre su un calcio piazzato che arriva il vantaggio per la squadra del tecnico Conte: corner, mischia in aria e sbuca Pellè. La rete del giovane attaccante dà ragione all’ex allenatore della Juventus della sua scelta di farlo giocare dal primo minuto (23′). Altro episodio chiave dopo quattro giri di orologio: Mifsud entra scomposto su Florenzi e viene espulso, forse in modo eccessivo. Debole e nulla la reazione di Malta, che con un uomo in meno prova a sfruttare i calci da fermo, seppur senza esiti positivi. Il primo tempo si chiude così. Nulla di entusiasmante.

Espulsione Mifsud

L’espulsione di Mifsud

Nel secondo tempo, l’Italia entra con un’altra testa e cerca subito di trovare il doppio vantaggio. Al 46′ tiro-cross di Candreva, per il terzo montante colpito dagli azzurri. Ci prova anche Immobile, ma Hogg fa buona guardia. Ed è ancora l’estremo difensore a dar sicurezza ai suoi scegliendo bene il tempo di uscita in più di un’occasione. Con uno in meno, gli avversari attendono e cercano le ripartenze. Ed è in una di queste occasioni che arriva il secondo rosso del match. Spazza la difesa e si invola Schembri. Bonucci lo sfiora e l’arbitro estrae il cartellino pesante. Anche questo dubbio. La punizione impensierisce Buffon. Dopo un minuto (74′) ci prova Giovinco, che chiama Hogg ad un intervento spettacolare ma non difficile, data la distanza da cui parte la conclusione. Partita da sbadigli, con l’Italia che fa possesso palla mentre Malta spera di conquistarlo aspettando un errore avversario. Si va avanti così per 15 minuti fino alla fiammata di Giovinco, che si invola, resiste alla carica di Agius ed incrocia con il destro. Ancora una volta il palo nega il gol agli azzurri. finisce così il match, senza altre emozioni.

Una vittoria importante per la classifica che vede la nazionale a punteggio pieno. Ma questa volta il gioco non è stato quello spumeggiante delle prime apparizioni.

Tabellino

Malta-Italia 0-1: Pellè 23′

Ammonizioni: Briffa (M), Darmian (I)

Espulsioni: Mifsud (M), Bonucci (I)

Commenti

commenti

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento