Serie A

Il Palermo chiude con una vittoria e trascina l’Empoli in Serie B: 2-1 al “Barbera”

Stadio_Renzo_Barbera
28 mag 2017 - 23:09

PALERMO – L’ultima giornata di campionato e un avversario ancora in lotta per la salvezza: il Palermo stasera ha salutato la Serie A chiudendo il campionato al penultimo posto giocando il match interno al “Barbera” contro l’Empoli.

I rosanero avevano un ruolo cruciale per la salvezza: infatti, in base al risultato di Crotone, l’Empoli avrebbe potuto chiudere al terzultimo posto e quindi retrocedere. È così è stato: Empoli sconfitto 2-1, Crotone vincente. Il Palermo chiude il suo campionato con una vittoria.

Bortoluzzi schiera l’ultimo Palermo della stagione con un 3-5-1-1: Fulignati in porta al posto di Posavec. Esordisce il giovane Ruggiero a centrocampo, confermati Diamanti e Nestorovski in attacco. Lo Faso parte invece dalla panchina. Martusciello risponde con il 4-3-1-2 preferendo Pelagotti tra i pali e Zajc come trequartista. Tandem d’attacco Maccarone-Thiam.

A fare la partita dovrebbe essere l’Empoli, in realtà però a scendere meglio in campo è il Palermo che cerca di fare bella figura almeno l’ultima giornata di campionato. Non ci sono occasioni da segnalare, se non il risultato di Crotone in continua evoluzione: infatti, i calabresi conducono 2-1 sulla Lazio ma l’Empoli non sembra reagire.

Soltanto al 26′, con Krunjic, i toscani si rendono pericolosi con un sinistro potente ben respinto da Fulignati che riesce a deviare in corner. Al 35′ grandissima punizione dal limite di Pasqual dritta in porta che l’estremo difensore rosanero evita che gonfi la rete. Empoli che pian piano prende coraggio ma non si rende abbastanza pericoloso, troppo poco per una squadra che vuole salvarsi. Il Palermo invece, oltre ad essere sceso in maniera ordinata in campo, non ha creato nulla.

Il primo tempo termina sullo 0-0: si è visto veramente poco in campo, soprattutto da parte dei rosanero che non hanno mai tirato in porta. Con questo risultato e la contemporanea vittoria del Crotone, tra l’altro, l’Empoli sarebbe retrocesso in Serie B.

Nella ripresa è assalto dell’Empoli, che deve assolutamente segnare per restare in Serie A. Al 57′ i toscani hanno una grande chance con Maccarone che si trova da solo contro Fulignati ma invece di tirare preferisce scaricare su Croce perdendo l’opportunità di portare i suoi in vantaggio. Pochi secondi più tardi è Thiam con una deviazione sul primo palo ad impegnare un ancora strepitoso Fulignati che mette in calcio d’angolo.

Krunic al 68′ tira da posizione defilata e a Fulignati battuto il pallone esce di un soffio fuori dallo specchio della porta. Tanti tentativi, tanti batti e ribatti ma la rete dell’Empoli non arriva. Quella del Palermo però, dal nulla, non tarda ad arrivare.

Alla prima occasione buona, infatti, Nestorovski torna al goal sfruttando un grandissimo cross tagliato di Rispoli dalla destra: il macedone a 15′ dalla fine colpisce di testa e batte Pelagotti. Quattro minuti dopo potrebbe realizzare la sua doppietta personale, ma stavolta è attento l’estremo difensore dell’Empoli che a tu per tu non sì fa sorprendere.

All’84′, però, il goal che mette fine alla permanenza in A dell’Empoli: Bruno Henrique realizza una bellissima rete da distanza siderale con un pallonetto che supera Pelagotti. Errore di Dioussé in questa circostanza che perde palla in maniera clamorosa. L’Empoli prova a rientrare in partita realizzando subito la rete del 2-1: traversone di Laurini, Thiam la devia quanto basta per scavalcare Cionek e servire Krunic che stavolta piega Fulignati, autore comunque di una splendida partita.

L’Empoli è vivo, ma troppo tardi. Nemmeno i quattro minuti di recupero sono serviti a realizzare due reti per raggiungere la salvezza. Il Crotone vince, il Palermo pure, l’Empoli no: finisce 2-1 al “Barbera”.

E l’anno prossimo, quindi, Empoli e Palermo si rivedranno di nuovo. Ma in Serie B, tra l’amarezza dei rosanero e le lacrime degli azzurri.

IL TABELLINO

PALERMO (3-5-1-1): Fulignati; Cionek, Goldaniga, Gonzalez; Rispoli, Ruggiero, Jajalo, Chochev, Aleesami; Diamanti; Nestorovski. All. Bortoluzzi

EMPOLI (4-3-1-2): Pelagotti; Laurini, Bellusci, Costa, Pasqual; Krunic, Dioussé, Croce; Zajc; Maccarone, Thiam. All. Martusciello

Marcatori: 75′ Nestorovski (P), 85′ Bruno Henrique (P), 87′ Krunjic (E)

Ammoniti: 11′ Aleesami (P), 38′ Bellucci (E)

Sostituzioni Palermo: 60′ Bruno Henrique / Ruggiero; 74′ Balogh / Jajalo; 82′ Lo Faso / Diamanti.

Sostituzioni Empoli: 58′ Marilungo / Maccarone; 60′ Pucciarelli / Zajc

Recupero: 0′ 1T, 4′ 2T

Arbitro: Nicola Rizzoli

Commenti

commenti

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA