Calcio

I TRENI DEL GOL: gli aggiornamenti, restano 5-6 le gare sotto indagine

Giovanni Salvi
7 lug 2015 - 23:01

CATANIA - La Procura di Catania ha raccolto un buon materiale probatorio nell’ambito dell’inchiesta ‘I treni del gol’. Questo è quanto emerge dal confronto del Procuratore della Repubblica di Catania Giovanni Salvi con la Commissione Antimafia a Roma. Si apprende, inoltre, che c’è ottimismo sui tempi legati allo sviluppo del processo e che le partite sotto indagine restano 5-6.

Trattasi, nell’ordine, di Varese-Catania, Catania-Trapani, Latina-Catania, Catania-Ternana e Catania-Livorno. Tutti incontri che hanno visto la formazione rossoazzurra incamerare i tre punti, ad eccezione del match casalingo con il Livorno pareggiato con il risultato di 1-1. Permangono sospetti, inoltre, sul match disputato allo stadio Angelo Massimino contro l’Avellino, sconfitto di misura per effetto di una rete messa a segno da Emanuele Calaiò su calcio di rigore trasformato nel primo tempo.

In occasione della partita in questione, il dimissionario Presidente Antonino Pulvirenti ha ammesso in sede d’interrogatorio che avrebbe chiesto al collega della Lazio Claudio Lotito di suggerirgli una “maga” di nome Stefania, la quale si sarebbe rivelata determinante ai fini della vittoria per gli influssi positivi generati. Presto si conosceranno altri sviluppi. Le attenzioni dei magistrati sono principalmente rivolte al ruolo assunto da Gianluca Impellizzeri, ex calciatore ed attuale agente di scommesse online. 

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento