Pallanuoto maschile

Giornata nera per le siciliane in A2 Sud: si salva solo la Te.Li.Mar.

Telimar
7 mag 2016 - 18:28

Giornata da dimenticare, o quasi, per le squadre siciliane impegnate in serie A2 girone Sud di pallanuoto maschile. L’unica a salvarsi, infatti, è la Te.Li.Mar., che batte la De Bo Aqavion e tiene vive le speranze dei play-off. Anche perché la vittoria del campionato è cosa ormai certa per la Roma Nuoto. Poi, ben sei squadre sono ancora in corsa per giocarsi un posto nelle fasi finali per la lotta alla promozione. 

Partiamo, dunque, proprio dalla squadra palermitana, che lotta e soffre contro i veneti, ma alla fine riesce ad ottenere una vittoria preziosissima per 7-8. La Te.Li.Mar. tiene a bada gli avversari nei primi due tempi, vinti per 2-3 e 0-1. Poi, però, la De Bo Aqavion si rifà sotto con prepotenza vincendo per 3-1 il terzo periodo. Decisivo, quindi, il 2-3 degli ultimi 8 minuti.

Inutile, invece, la buona prestazione della Nuoto Catania contro la Campolongo Salerno, sempre più alla caccia del secondo posto. L’equilibrio tra le due compagini domina l’incontro per tre tempi (1-1, 1-2 e 2-1). Poi, nell’ultimo quarto, i padroni di casa sfruttano meglio le occasioni avute vincendo per 3-1 e chiudendo sul 7-5 complessivo.

Male anche la Polisportiva Muri Antichi, che esce sconfitta per 8-6 dopo un match equilibrato contro il Latina. Dopo i pareggi per 2-2 e 1-1 dei primi due periodi, i padroni di casa mettono un piede avanti nel terzo, vinto per 3-2. Infine, decisivo per il successo finale è il 2-1 dell’ultimo tempo.

Stessa sorte anche per la 7 Scogli, caparbia e guerriera, ma sfortunata contro la Promogest. Dopo il successo per 2-3 dei primi 8 minuti di gioco, i siracusani cedono il passo ai padroni di casa, che vincono per 4-3 e poi per 3-1. Partita tirata fino alla fine, ma l’1-2 dell’ultimo periodo non basta a trovare il pareggio: 10-9.

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA