Calcio

La giornata di Jorge Vergara a Catania: sfuma l’acquisto del club?

Vergara a Torre del Grifo
2 lug 2016 - 06:56

CATANIA - Ma che giornata è stata quella di ieri? É successo tutto in fretta: arrivo, visita e partenza.

Il primo luglio per il Calcio Catania é stato importante sotto tanti punti di vista, il più roboante l’arrivo di Jorge Vergara nella sede di Torre del Grifo. Il magnate messicano ha rilasciato diverse dichiarazioni già un paio d’ore prima che venisse nel centro sportivo di via Magenta, essendo atterrato in terra etnea il giorno prima, quando il Catania ultimava le pratiche per l’iscrizione in Lega Pro (effettuata, c’è però da sistemare qualcosina con fideiussioni bancarie e polizze amministrative).

Nei giorni precedenti a ieri, Vergara si riteneva ottimista per l’acquisto del club, la trattativa si era infuocata ed é stata ritenuta molto vantaggiosa. Il messicano, alloggiato nei locali dell’hotel Romano Palace, avendo visto alcuni documenti ha fatto però un piccolo passo indietro, facendo abbassare le quotazioni di acquisto: “Está muy dificil comprar al Catania“, “Molto difficile comprare il Catania“.

Nonostante questo, nel frattempo, Vergara si mette in viaggio verso Torre del Grifo mentre la conferenza stampa di presentazione di Matteo Pisseri, nuovo portiere rossazzurro, termina. Anche lì si parla del fondatore di Omnilife: “Cosa succederà oggi con Vergara? Avete già parlato?” e Lo Monaco rispondeva di no, di doverlo ancora conoscere, ma con cauto ottimismo aveva annunciato: “Se son rose fioriranno…“.

Alle 13,20 Vergara arriva a Torre del Grifo, pranzando lì e visitando la struttura insieme con il suo braccio destro, l’amministratore delegato di Omnilife Jose Luis Higuera, e alcuni soci dello studio Catarraso di Roma che hanno proposto al messicano di farsi avanti per l’acquisto del club rossazzurro. Una visita completa, durata ben 4 ore: Vergara “esamina” la struttura nella sua interezza accompagnato anche dall’ad Pietro Lo Monaco che lo ha definito come un imprenditore molto serio.

Il magnate di Guadalajara prende il tempo che serve, valuta con attenzione le credenziali bancarie che chiede il gruppo Finaria, poi decide: parte la sera stessa. Su Twitter il CEO di Omnilife Higuera pubblica uno stato dove ringrazia Lo Monaco e augura le migliori fortune al Catania per la prossima stagione.

 Twitter Higuera

Cosa si siano detti lì dentro é sconosciuto a tutti, ma i presagi non sono dei migliori. Secondo alcune indiscrezioni pare che il magnate 61 enne abbia offerto 30 milioni di euro, ma qualcosa sarà successa dato che Vergara & Co. hanno preso il primo volo per lasciare Catania: “La possibilità di comprare il club é pari al 20%, poco e niente.

Attenzione però che Jorge Vergara farà un tour in altre città italiane, quello non era un volo per il Messico: potrebbe anche essere un momento di riflessione dopo averci dormito su, in seguito ai summit di ieri.

Sul sito del Catania e nelle pagine ufficiali dei vari social non trapela nulla, come da previsione, solo il tempo dirà se Vergara tornerà o andrà via: nel frattempo, i tifosi danno le loro impressioni.

“É arrivato ed é già partito, si é messo le mani tra i capelli”. C’è chi invece sostiene che la visita a Torre del Grifo fosse una cosa programmata senza interesse concreto: “É qui per gli affari di Omnilife, non per quelli del Catania”.

Ancora perplessi alcuni: “Ma l’ha comprato o no? Cosa é venuto a fare? Stiamo perdendo solo tempo“.

Attendiamo novità per un futuro rossazzurro sempre più intrigante …

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA