Beach soccer

Giochi di Baku, segna ancora Zurlo e l’Italia è in finale

NELLA FOTO IL CATANESE GIUSEPPE PLATANIA
27 giu 2015 - 17:35

CATANIA – Una superba Italia strapazza e annienta la forte Svizzera e vola in finale. Obiettivo raggiunto e grande sforzo fisico e tecnico per gli azzurri di Massimiliano Esposito, che alle prime Olimpiadi di Baku staccano il pass finale e si giocheranno l’oro nel beach soccer. Medaglia già in tasca grazie come dicevamo ad un apartita perfetta, senza mai soffrire dominando dal primo al terzo tempo la forte Svizzera del bomber Stankovic. Gara condotta con grande personalità nonostante il vantaggio di Borer per la Svizzerra. L’Italia veniva su con personalità trascinata anche dalla presenza di Platania e dai movimenti offensivi di Gori e Zurlo. Era Ramacciotti prima a pareggiare le sorti del match e il folletto Marinai tre minuti più tardi regalava il primo vantaggio azzurro. Nella ripresa Svizzerra subito aggressiva, pericolosa e letale grazie a Dejan Stankovic con l’ex rossazurro della Domusbet Catania abile a siglare il 2-2. Italia però sorniona e lesta a rimettersi in carreggiata sfruttando anche la fortuna e l’autorete di Jaaggy. A tre minuti dal termine l’uno-due di Marinai prima e Gori poi dava il break decisivo all’incontro portando il punteggio sul 5-2 Italia. Da notare le ottime prestazioni ancora essenziale e produttive in difesa di Del Mestre e Platania, mentre Zurlo si regalava a un minuto dal termine del secondo tempo il suo solito sigillo olimpico. Il numero nove dell’Italia riusciva a bucare il portiere svizzero realizzando il quarto centro in altrettante gare. Sul 7-2 la gara era praticamente finita e il terzo tempo tempo diventava solo accademia e gestione per la formazione di Esposito. A nulla servivano la seconda e la terza rete di Stankovic, perché nel mezzo arrivava il sigillo della gloria verso la fine della gara grazie al penalty di Gori. Gioia immensa in casa Azzurri e finale conquistata al primo tentativo alle Olimpiadi di Baku. Una finale stupenda, troppo bella per essere vera ma adesso tremendamente concreta e stuzzicante da vincere assolutamente mordendo l’oro olimpico europeo. Soddisfazione immensa anche in casa rossazzurra con la Domusbet Catania che si regala tre atleti sul tetto d’Europa alle Olimpiadi con Platania, Zurlo e Del Mestre assoluti protagonisti dell’avventura a Baku.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento