Giro d'Italia

Fondazione Puglisi Cosentino: omaggio ad Alfonsina, pioniera del ciclismo italiano

Giro d'Italia Alfonsina Strada
5 lug 2016 - 15:58

CATANIA - Mercoledì 6 luglio, alle ore 19, fa tappa alla fondazione Puglisi Cosentino “Sulle strade di Alfonsina”, il percorso in bici di Silvia Gottardi, ex cestista della Nazionale italiana, e Linda Ronzoni, graphic designer, che dal mese di giugno attraversano l’Italia in bicicletta per ricordare agli italiani del 2016 la pioniera di questo popolarissimo sport: Alfonsina Strada.

Quest’ultima è stata infatti la prima donna a competere in gare maschili e ritenuta tra le fautrici dell’accesso delle donne nello sport, settore rimasto a lungo di esclusiva frequentazione maschile. Nel 1924 Alfonsina ha partecipato al Giro d’Italia, l’unica donna che vi ha storicamente preso parte, quello che Silvia e Linda hanno riproposto nell’ultimo mese.

Il programma della tappa catanese, che sigla il percorso cominciato a Milano, prevede il raduno alle 18 in piazza Mancini Battaglia lungo la pista ciclabile che le porterà al Viale Africa e poi a seguire fino al Duomo attraverso la porta Uzeda. Dopo il saluto delle autorità in Municipio la pedalata, a cui possono aggregarsi tutti gli amanti delle due ruote, proseguirà fino alla fondazione Puglisi Cosentino, in via Vittorio Emanuele, dove fino al 10 luglio è in corso la mostra di Pietro Ruffo.

Alle 19, nel cortile interno della fondazione, è in programma il concerto dell’Orchestra giovanile Falcone Borsellino, dedicato ad Alfonsina e con ingresso gratuito.

Alle 19,45 invece si proseguirà con un dibattito aperto al pubblico e intitolato “Storie di impegno nello sport e nel sociale”: ad intervenire saranno alcune testimoni dello sport catanese e della società civile tra cui Donatella Pizzo, ex nazionale di pallavolo, Maria Cocuzza, olimpionica di ginnastica artistica, e Loredana Mazza, presidente dell’associazione Galatea anti-violenza donne.

Sarà il presidente della Cinelli (prestigiosa azienda italiana nel settore delle bici) Antonio Colombo ad introdurre il talk, vera e propria icona del ciclismo in Italia.

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA