Voti

Fidelis Andria-Catania: le pagelle dei rossazzurri

image
4 set 2016 - 22:42

CATANIA - Dopo il match degli etnei ad Andria, la redazione di Newsicilia.it attribuisce ai calciatori rossazzurri dei voti che simboleggiano l’andamento della loro gara.

Pisseri 8: sicuro, attento e sempre puntuale. A tratti anche qualche parata alla Buffon. Il migliore.

Nava 5,5: ancora troppo impacciato, deve migliorare. Nota negativa di una difesa ancora da rivedere.

Gil 4,5: primo tempo disastroso. Insieme con tutta la difesa non riesce a gestire gli attaccanti avversari, tiene male la posizione. Se la prima era andata così così, la seconda va peggio.

Bastrini 5: ha più esperienza in questo campionato e prende mezzo voto in più rispetto al brasiliano per questo, alternando amnesie ad interventi puntuali. Il vero Bastrini deve ancora uscire fuori.

Djordjevic 6: fa il suo, sia in fase offensiva che in quella difensiva. Sufficiente, seppur con qualche sbavatura.

Scoppa 6,5: la partita del centrocampista argentino é più che sufficiente. A tratti si diverte pure a saltare alcuni avversari, ma l’arbitro non è dalla sua parte e fischia. Può crescere ancora, il talento non manca.

Biagianti 6,5: il capitano rossazzurro é il faro del centrocampo. Cerca di dettare i tempi di gioco come può, ma l’Andria si chiude bene. Colpisce anche un palo nel finale. Ci mette comunque l’anima.

Da Silva 6: Positivo. I suoi passaggi sono corretti, la forma fisica é buona ma può ancora essere migliorata. Il feeling con i compagni di reparto é molto buono, ampi margini di crescita. (Dal 58′ Fornito 6)

Russotto 6,5: in attacco é il migliore. Ha buone idee, il dribbling facile e anche qualche occasione importante. Il solito Russotto al quale é mancato soltanto il goal. (Dall’80 Barisic s.v.)

Paolucci 5: sottotono, esageratamente. É quasi disinteressato delle azioni offensive, anche perché palloni non gliene arrivano. Siamo certi che se gli fosse arrivata almeno una palla buona, l’avrebbe messa dentro. Ma questa non è arrivata, ed il voto é insufficiente. Gli manca un rigore.

Calil 5,5: prestazione opaca per lui. I palloni non arrivano e viene imbottigliato dalla difesa dell’Andria. Andrà meglio la prossima volta. (Dal 73′ Piscitella s.v.)

Rigoli 5,5: la squadra parte impacciata e sottotono, cerca poi di iniziare a giocare ma Favarin la partita l’ha studiata bene. Era una gara sporca che, tutto sommato, con qualcosina in più si poteva anche vincere.

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA