Focus

Sembra facile, ma non lo è: il Taranto di Ciullo è in fiducia

1487322806616
17 feb 2017 - 10:38

CATANIA – Sotto esame fin dal primo giorno, domani Mario Petrone e la sua nuova squadra darà prova del lavoro fatto in settimana.

Ad attendere il Catania al Massimino ci sarà il Taranto del neo allenatore Salvatore Ciullo, squadra ancorata nelle zone rischiose della classifica e che ha cambiato allenatore già due volte. Non sarà una sfida come tutte le altre, visto che le due squadre da sempre sono rivali sul campo: i rossazzurri vogliono tornare a vincere dopo la clamorosa debacle di Agrigento, mentre i pugliesi proveranno a strappare almeno un punto nella fortezza degli etnei.

Scopriamo quindi il prossimo avversario del Catania con le statistiche del caso, la tattica e le sfide di vecchia data.

STATISTICHE – Il Taranto fin qui non ha ottenuto i risultati che sperava, essendo ancorato nelle zone basse della classifica, più precisamente al 15/o posto con 24 punti insieme con l’Akragas. Solo cinque le vittorie, di cui due in trasferta, mentre sono 9 i pareggi e 11 le sconfitte. Inizialmente, soprattutto in casa, i pugliesi avevano mantenuto inviolato lo “Iacovone” nelle prime quattro partite, ottenendo 3 pareggi e una vittoria. Il rendimento esterno è quello che influisce di più sull’attuale classifica, visto che la squadra è riuscita ad avere la meglio soltanto sui campi di Cosenza e Vibonese. Il resto, più sconfitte (7) che pareggi (3). Il Taranto è il secondo peggior attacco del Girone C, con sole 19 reti realizzate in 25 partite. Solo 9 punti in 8 partite nella gestione Papagni, 12 invece con Prosperi in panchina, frutto di 2 vittorie, 6 pareggi ed 8 sconfitte. Con l’avvento di Salvatore Ciullo, è tornata la vittoria in casa che mancava da dicembre, battendo 2-0 la capolista Foggia. Negli ultimi cinque match il Taranto ha raccolto 5 punti (una vittoria, due pareggi e due sconfitte), mentre in trasferta 4 le lunghezze con una vittoria, un pareggio e tre sconfitte. Più prolifico e più solido l’undici tarantino in casa (11 goal fatti e 10 subiti), mentre in trasferta bisogna migliorare principalmente il reparto difensivo (17 reti subite, 9 quelle realizzate. Il miglior marcatore è Viola, con 6 reti all’attivo: 4 li ha fatti nei campi avversari, una buona media fuori casa.

LA TATTICA – La squadra di Ciullo è spesso imprecisa, cerca di giocare con palle alte ma molto spesso si commettono degli errori che suscitano le ripartenze degli avversari. Ultimamente, nonostante le 28 reti subite, si nota una difesa più sicura, con il quartetto De Giorgi, Altobello, Magri e Pambianchi. I due esterni in particolare spingono molto e viene data manforte al centrocampo, che comunque mostra di saper gestire palla. Il nuovo arrivato Guadalupi affiancherà il consolidato Lo Sicco e Maiorano. Il Catania dovrà coprire bene le due fasce, perché anche gli attaccanti esterni del tridente offensivo, ovvero Paolucci e soprattutto Viola, sanno muoversi bene. Tutti al servizio di Magnaghi. Maurantonio in porta dà sicurezza alla squadra, mettendo la propria esperienza tra i pali. A tratti si può assistere anche ad un gioco qualitativamente piacevole. Dipende tutto da come si evolve la partita e dalla bravura della squadra.

I PRECEDENTI – I tifosi rossazzurri ricorderanno certamente la sfida del 10 marzo 2002, in C1, quando il Catania batté il Taranto per 3-0 grazie alle reti di Amoruso, Fini e Bonomi. In quell’occasione, Iezzo parò un rigore a Riganò. La vittoria servì a riaprire la corsa per la lotta promozione in Serie B. Questi tutti i precedenti tra le due squadre:

1949-50: Catania-Arsenal Taranto 2-1 (Serie B)
1955-56: Catania-Taranto 2-0 (Serie B)
1956-57: Catania-Taranto 2-0 (Serie B)
1957-58: Catania-Taranto 2-0 (Serie B)
1958-59: Catania-Taranto 1-1 (Serie B)
1959-60: Catania-Taranto 2-0 (Serie B)
1969-70: Catania-Taranto 2-0 (Serie B)
1971-72: Catania-Taranto 1-0 (Serie B) – Neutro di Siracusa
1972-73: Catania-Taranto 1-1 (Serie B)
1973-74: Catania-Taranto 0-0 (Serie B)
1975-76: Catania-Taranto 1-0 (Serie B)
1976-77: Catania-Taranto 1-0 (Serie B)
1980-81: Catania-Taranto 1-0 (Serie B)
1984-85: Catania-Taranto 3-3 (Serie B)
1986-87: Catania-Taranto 1-2 (Serie B)
1987-88: Catania-Taranto 1-0 (Coppa Italia)
1989-90: Catania-Taranto 0-0 (Serie C1)
1995-96: Catania-Taranto 3-2 (Serie C2)
1996-97: Catania-Taranto 1-0 (Serie C2)
2001-02: Catania-Taranto 3-0 (Serie C1)
2001-02: Catania-Taranto 1-0 (Serie C1 – Play-off)

Vittorie Catania: 15; Vittorie Taranto: 1; Pareggi: 5.

Reti Catania: 31; Reti Taranto: 10.

Ultima vittoria Catania: 2001-02, 1-0 (Serie C1 – Play-off)

Ultima vittoria Taranto: 1986-87, 1-2 (Serie B)

Ultimo pareggio: 1989-90, 0-0 (Serie C1)

Commenti

commenti

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA