Rugby

Esordio con vittoria per il campo “Benito Paolone”

Amatori Ct vs Svicat 5-10-14
5 ott 2014 - 23:15

CATANIA – Esordio positivo in campionato per l’Amatori Catania, che al campo “Benito Paolone” supera per 23-9 lo Svicat Lecce. Partita dai due volti, con i pugliesi che nel primo tempo approfittano dell’approccio non ottimale dei biancorossi, andando al riposo in vantaggio per 6-9 grazie a tre punizioni dell’esperto ex azzurro Gert Peens. Per l’Amatori poca fluidità, tanti errori e due realizzazioni su calcio piazzato di Borina.

Nella ripresa, che si apre con l’infortunio del coach Vittorio sugli sviluppi di una touch, gli etnei entrano con un altro piglio, martellando il Lecce in placcaggio ed iniziando a macinare gioco. Dentro Calamaro per un nervoso Zappalà e al 58′ arriva la prima meta catanese con Ferrara. Otto minuti più tardi, calcetto di giustezza di Borina per Di Paola e Calamaro che schiacciano insieme tra gli applausi del pubblico. Spazio in campo anche per i neoacquisti Giunta e Di Prima, ma è Vasta a chiudere definitivamente i conti. 23 a 9 il risultato finale con quattro punti in classifica per l’Amatori, zero per lo Svicat Lecce.

Soddisfatto a fine gara il team manager biancorosso Massimiliano Vinti: “Sono contento per il debutto del campo “Paolone” per il quale tanto abbiamo lavorato. Dobbiamo crescere sul piano mentale, ma questa vittoria ci dà grande fiducia e speriamo sia il punto di partenza verso l’obiettivo chiamato serie A”.

Traspare ottimismo anche dalle parole dell’amministratore delegato della società Riccardo Stazzone: “abbiamo allestito un gruppo forte, leale, dal grande spessore umano, guidato da un èquipe tecnica che tutto il meridione rugbistico ci invidia. Ringrazio il pubblico per il sostegno e l’affetto dimostratoci ed invito gli sportivi catanesi ad assistere sempre più numerosi alle nostre partite casalinghe”.

Prossimo impegno dei biancorossi domenica a Ragusa contro il Padua in cerca di riscatto dopo la sconfitta di oggi a Benevento.

Commenti

commenti

Giampiero Maenza



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli Correlati

Lascia un Commento