Pallanuoto femminile

Ekipe Orizzonte continua a volare, travolto il Bogliasco

orizzonte-bogliasco
19 nov 2016 - 20:14

CATANIA - Splendida vittoria dell’Ekipe Orizzonte, che ha sconfitto 11-7 il Bogliasco. Super partita delle catanesi, brave a ribaltare lo 0-2 iniziale e a chiudere il primo tempo in vantaggio per 3-2. Nella seconda frazione le rossazzurre hanno cambiato passo, vincendo il parziale per 2-1 e conquistando il terzo tempo per 3-1. Nella frazione conclusiva le padrone di casa hanno poi controllato il gioco, chiudendo il tempo sul 3-3.

Monika Eggens torna ad essere la top scorer di giornata delle rossazzurre con tre gol, mentre capitan Tania Di Mario, Valeria Palmieri e Claudia Marletta sono andate a segno due volte ciascuna. Una rete splendida anche per Sofia Lombardo.

Prestazione davvero strepitosa quindi per le catanesi, che consolidano il terzo posto in classifica a quota 14 punti e a fine partita incassano la grande soddisfazione del coach dell’Ekipe Orizzonte: “Sono molto contentadice Martina Miceli –  perché oggi hanno giocato tutte molto bene. In settimana abbiamo lavorato tanto sulla difesa, in particolar modo dal punto di vista dell’atteggiamento, cercando di canalizzare le energie mentali di tutte soprattutto su questo aspetto. Sono ancor più soddisfatta di ciò che ho visto oggi, perché capisco anche quanto sia difficile dedicarsi pure alla difesa per delle giocatrici offensive come la maggior parte delle nostre. Oggi poi c’è stato grande spirito di sacrificio da parte di tutte e sono felice pure per Vladana Jovetic, che ha fatto un’ottima gara riscattando l’ultima prestazione casalinga, nella quale è giusto dire che il suo rendimento sia stato frutto di un semplice ‘infortunio’. Deve continuare a lavorare molto sull’aspetto mentale, è una ragazza fantastica e con delle ottime potenzialità. Sono contenta che abbiano giocato tutte, compresa la new entry di oggi Francesca Sapienza, che è una classe 2000 e anche lei ha dato un apporto importante in difesa, che è il suo ruolo naturale. Claudia Marletta e Valeria Palmieri sono le due giocatrici a cui sto chiedendo di sacrificarsi di più e su loro stiamo lavorando tantissimo da questo punto di vista. Mi auguro che entrambe continuino su questa strada, in particolar modo Claudia, che soprattutto nelle ultime due partite si è applicata moltissimo dietro. Anche lei ha potenzialità innate in attacco, ma se capisce quanto può dare pure in difesa può diventare davvero un’atleta importante anche nell’ottica della nazionale”. 

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA