Pallanuoto femminile

Ekipe Orizzonte batte la Waterpolo Despar Messina

EKIPE-WP DESPAR
4 mar 2017 - 18:43

CATANIA - La Waterpolo Despar Messina perde di misura, 13-12, il derby di Catania contro l’Ekipe Orizzonte ed è costretta a cedere, momentaneamente, alle etnee il secondo posto, posizione fondamentale in chiave Final Six Scudetto. Partita equilibrata in cui le padrone di casa, guidate da una scatenata Eggens, hanno sbagliato di meno nei momenti topici del match.

La partita viaggia sul binario della parità fino a metà del secondo parziale quando l’Ekipe Orizzonte, sul 5-4 per le messinesi, segna quattro reti consecutive (tre della canadese Eggens). Un break che la Waterpolo Despar Messina fatica a colmare. Ma tra la fine della terza frazione e l’inizio dell’ultimo quarto, sull’11-8 per le catanesi, le peloritane accorciano con Radicchi e Chiappini su rigore. Nell’azione successiva, il capitano giallorosso esce per tre falli. Le etnee allungano due volte con l’ex Garibotti a cui rispondono Gitto e Aiello. L’Ekipe Orizzonte, a 49 secondi dalla fine, è avanti solo di una lunghezza ma la squadra giallorossa non si avvicina più alla porta di Jovetic e il punteggio non cambia.

 Commenta così Maurizio Mirarchi, coach della Waterpolo Despar Messina: “Purtroppo la partita va in archivio con una sconfitta ma non ho nulla da rimproverare alla squadra. Le ragazze hanno lottato ma nel momento più importante abbiamo perso due giocatrici per falli”.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA