Pallanuoto femminile

Ekipe ancora k.o., bene la Waterpolo Messina

Imperia - Waterpolo Despar Messina 17 ottobre 2015
20 feb 2016 - 17:56

L’Ekipe Orizzonte e la Waterpolo Despar Messina sembrano vivere due momenti completamente diversi. Nell’undicesima giornata di seria A1 femminile di pallanuoto, infatti, le catanesi raccolgono la seconda sconfitta consecutiva, mentre le messinesi ottengono il secondo successo di fila.

Il gruppo allenato da Martina Miceli deve arrendersi alla Bogliasco Bene, complice un primo tempo disastroso per le siciliane. Nei primi 8 minuti, infatti, in vasca sembra esserci solo una squadra: in tre giri di orologio, la Bogliasco va sul 3-0 e piega le avversarie, che riescono ad avere un acuto solo al 4′ con Marletta. Rete inutile, però, dato che sono ancora le ospiti ad allungare mettendo a segno altri due gol. 

Nella pausa la Miceli prova a stimolare le sue. E i risultati si vedono: immediato il vantaggio con la pronta risposta delle ospiti e il nuovo sorpasso firmato da Marletta. Poi, la Bogliasco esce le unghie e riesce a ribaltare la situazione portandosi sopra di un punto. Ma, negli ultimi 60 secondi, la Di Mario serve il controsorpasso.

Nonostante la buona prestazione, però, le avversarie sono ancora distanti e ci vorrebbe un’impresa per ribaltare il risultato. Nel terzo periodo l’Orizzonte entra determinata, ma i risultati ottenuti non sono quelli sperati. Al suono finale, infatti, ci si ferma sul pari: 2-2.

Troppo poco per riuscire a rimontare. Anzi, nell’ultimo quarto arriva il k.o. definitivo, nonostante le ragazze guidate dalla Miceli abbiano provato a dare battaglia passando per ben due volte in vantaggio. Ma, alla fine a spuntarla è la squadra ospite con il definitivo 9-13.

Diversa, invece, la storia per la Waterpolo, che surclassa l’Imperia portando a casa un secco 15-4. La supremazia delle siciliane si vede in tutti e quattro i tempi: nessun pareggio e nessuna sconfitta. Partenza sprint nel primo parziale, chiuso sul 5-2 grazie ad un gioco di squadra corale e cinque marcatrici diverse. Nel secondo periodo, invece, si prende la scena la Garibotti: la sua tripletta regala il 3-0 finale. Nel terzo, poi, è ancora il gioco di squadra a fare la differenza e a fruttare il 3-1. Infine, negli ultimi 8 minuti, un’ottima Aiello ci mette del suo per chiudere in bellezza. 

Andrea Lo Giudice



© RIPRODUZIONE RISERVATA