Pallavolo

Derby al Tremestieri. Brutto ko per Marsala.

Pallavolo
22 feb 2015 - 11:24

Catania- La cronaca di questa sedicesima giornata di serie B1 parte dal derby della Sicilia orientale con lo scontro tra Orizzonte Tremestieri e Holimpia Siracusa.

Le due formazioni vivono momenti completamente diversi e lo testimonia la classifica: Tremestieri dopo oggi sale a quota 27 punti e Siracusa rimane ferma in ultima e solitaria posizione a 3. La prestazione di oggi serve alle ragazze di mister Scavino per dare ancora più slancio alla propria rincorsa ai play-off e per rimanere ancorate al carrozzone di squadre di alta classifica.

Discorso inverso invece per Siracusa, che ormai pensa a concludere dignitosamente il campionato. Il risultato però non è scontato in partenza perché i derby sono sempre partite diverse che hanno sempre qualcosa di diverso da raccontare. Tremestieri parte subito forte e macina il solito buon gioco visto fin qui. Siracusa sembra stordita e non dà segno di reazione alle giocate dell’Orizzonte.

Le solite carenze difensive sono in vista anche oggi e anche l’attacco delle aretusee non riesce a scalfire la muraglia etnea. Le catanesi possono così prendere tranquillamente il largo e portare a casa il primo e poco emozionante set con l’eloquente punteggio di 25-13.

La seconda frazione vede ancora protagonista l’Orizzonte che ricomincia così come aveva finito il primo parziale: grande attenzione in ricezione e difesa e buone percentuali in fase realizzativa; Siracusa ormai è confusa visto che i propri sforzi non riescono a dare i frutti sperati, ma nonostante tutto, prova a stringere i denti e riesce a chiudere ,con grande fatica, qualche punto in più a referto:25-18.

Le padroni di casa ormai sicure di loro stesse, convinte di avere comunque la situazione sotto controllo, lasciano le redini del gioco in mano alle avversarie. Siracusa non si fa pregare e sfrutta a pieno l’occasione, colmando così il divario tecnico con un buon gioco e grazie anche alle pecche delle ragazze di Scavino.

Il terzo set prende quindi una piega inaspettata per l’Orizzonte colpevole per esserselo lasciato sfuggire, e nonostante gli sforzi per rimediare, chiude il parziale di 23-25. La rabbia dell’allenatore dell’Orizzonte è evidente e il non aver concluso subito la partita dimostra che ancora qualcosa da fare per perfezionare il proprio gioco a causa della concentrazione c’è. Il quarto set sembra essere la copia dei primi due con Tremestieri che ritorna al ruolo di squadra aggressiva e attenta a non concedere sbavature per concludere il prima possibile e senza ulteriori rischi i giochi.

Il divario tecnico tra le due squadre torna a farsi sentire e il team catanese diventa irragiungibile. Il quarto parziale si conclude 25-17, con la festa del pubblico di Pedara per un importante quarto posto in classifica a una sola lunghezza dal terzo piazzamento.

Sconfitta tra le mura di casa per Sigel Marsala che perde 0-3 contro la più quotata Golem Software Palmi: il primo set sembra iniziare bene per le trapanesi che giocano punto a punto e mostrano di poter dare del filo da torcere alla seconda in classifica, ma gli sforzi non bastano perchè il gap tecnico tra le due squadre permette alle ospiti di chiudere il parziale 23-25.

La seconda e terza frazione raccontano il crollo totale delle marsalesi che inaspettatamente non ingranano la marcia giusta e con un’atteggiamento che si è fatto via via sempre più rinunciatario e a causa dei tantissimi errori in difesa gettano al vento la possibilità di poter giocarsi la vittoria con una delle squadre più forti del girone.

I punteggi parlano chiaro: secondo set 15-25, terzo set 19-25. L’involuzione mostrata nel secondo e nel terzo set in uno sport di squadra come la pallavolo e ad alti livelli come la serie B1, è preoccupante e dimostra che ancora c’è molto da fare per raggiungere le posizioni più alte in classifica. Per l’allenatore del Marsala, Campisi, il lavoro da compiere questa settimana riguarderà soprattutto la motivazione delle sue ragazze che dovranno ora provare a concludere questo brutto mese di febbraio con una bella prestazione fuori casa a Pescara  per riprendere così la propria marcia in classifica ferma a 22 punti.

Commenti

commenti

Luca Mazzeo



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento