Beach soccer

Dal 6 al 9 agosto a Lignano la Final Eight. Domusbet pronta a vincere

NELLA FOTO LA SQUADRA DELLA DOMUSBET CATANIA
29 lug 2015 - 16:24

CATANIA - Fortissimamente Domusbet Catania beach soccer. La formazione di Luca Della Negra, a Catanzaro, ha chiuso con quattro vittorie consecutive l’ultima tappa di campionato per il Girone Sud confermando primato e forza di un gruppo concentrato adesso alla Final Eight scudetto. Numeri importanti, con sette vittorie su sette in campionato senza dimenticare il grande cammino in Euro Winner Cup con una sola sconfitta, purtroppo in finale contro gli extraterrestri del Kristall, e sei successi che hanno consegnato il titolo di vice campioni d’Europa. I rossazzurri nelle due tappe della regular season sono stati un’autentica macchina da gol trascinati dai gol del duo offensivo tutto catanzarese Ortolini-Zurlo, due colonne portanti anche della nazionale italiana. Le 16 reti di Ortolini consegnano al numero 19 della Domusbet Catania il primato anche nella classifica cannonieri, mentre Zurlo, dopo le sette reti all’ultimo mondiale, ha confermato la bontà del suo stato di forma con le 10 reti siglate in sette partite giocate. Una coppia offensiva che ha portato 26 reti consegnando la metà dei gol realizzati, 52, dalla formazione di Della Negra. Score importante il numero di gol, dato rimpolpato dalle 5 reti di Rodrigo e dai 4 sigilli di Maradona Jr per di più tutti di straordinaria fattura.

Ma un dato molto significativo è, forse, un altro, meno evidente, fondamentale però nell’esaltare il concetto assoluto di squadra: tutti nella formazione etnea sono andati in gol e Della Negra ha fatto un lavoro certosino consegnando un importante minutaggio a tutti i componenti del team etneo. Insomma per diventare grandi il concetto di gruppo sopra ogni cosa, distribuendo le responsabilità a tutti i giocatori, facendo sentire importante ogni componente della rosa. Confortano anche i numeri della difesa, 17 reti subite, forse qualcuno di troppo ma derivato da risultati ormai acquisiti e forse fisiologici cali di concentrazione. Conforta e lascia dormire sonni tranquilli la solidità tra i pali di un portiere come Del Mestre o il para rigori Ciarelli che ha neutralizzato due rigori su due nell’ultima tappa di campionato. 12 il maggior numero di reti in una partita, vittima Ecosistem Catanzaro, mentre 4 è il maggior numero di gol realizzati in gara da Ortolini e Zurlo. Solo una volta la porta della Domusbet è rimasta imbattuta in campionato nel 5-0 contro Villafranca.

Attenzione, con le due tappe di campionato appena concluse lo score parla di 18 partite disputate tra Coppa Italia, Euro Winner Cup e campionato con 16 vittorie e solo 2 sconfitte proprio nelle due finali che non hanno permesso alla Domusbet Catania, una Terracina per un fattore ambientale, l’altra Kristall per la superiorità dell’avversario, di alzare il trofeo. Pazzesco il numero dei gol stagionali 111 con una media di 6,2 reti a partita.

Adesso Final Eight per assegnare il tricolore 2015: a Lignano dal 6 al 9 agosto sarà battaglia e la Domsubet Catania è pronta ad affilare le armi. Convinzione, fame, forza e voglia tutti ingredienti indispensabili per superare ogni ostacolo.

Commenti

commenti

Redazione NewSicilia



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento