Calcio

Conferenza stampa a Torre del Grifo: arriva l’annuncio di Lo Monaco

Pietro Lo Monaco
9 giu 2016 - 15:12

CATANIA - Pietro Lo Monaco al Catania: il ritorno che tutti i catanesi si stanno augurando.

Dalla flash news di domenica sono saltate fuori tante altre notizie e mormorii di mercato importanti, a partire dalla dirigenza.

Oggi alle 16 la conferenza stampa, che potrà essere seguita anche in streaming sul sito del Calcio Catania, rivelerà il nuovo organigramma societario, con Pietro Lo Monaco come nuovo, probabile seppur quasi certo, amministratore delegato affiancato da Nino Pulvirenti.

Lo Monaco intende ripartire da zero, cercare di costruire un’altra volta il gioiellino “Calcio Catania”: per farlo, si inizia con una “piazza pulita” societaria. Via tutti, il nuovo AD porterà al 99% con sé Alessandro Failla, che ai tempi si occupò del vivaio rossazzurro, e Mario Marino, al Catania quando Gaucci cedette la società a Pulvirenti, successivamente si dimise.

Toto-allenatori: il modulo di gioco dovrebbe tornare il solido 4-3-3 di un tempo, ma chi guiderà la squadra? Il nome più accreditato al momento é quello di Christian Panucci, ex calciatore della Roma e con recente esperienza da allenatore a Livorno. Con lui potrebbe arrivare anche il capitano dei labronici, Marco Biagianti, amatissimo dai tifosi etnei e portato sotto le ceneri del vulcano proprio da Lo Monaco, che lo acquistò dal Varese (un tempo la Pro Vasto) nel gennaio 2007. Ad ogni modo non possiamo darne una notizia certa, in quanto si vociferano delle possibilità di rinnovo per il centrocampista fiorentino. L’altro nome gettonato e accostato alla panchina rossazzurra è quello di Simone Inzaghi, reduce da un distinto finale di stagione in massima serie con la Lazio.

Lo Monaco, comunque, avrà carta bianca sia per quanto riguarda la scelta del nuovo mister che per i calciatori: saranno infatti pochi gli uomini della stagione appena conclusa a restare in maglia rossazzurra, ovvero Bergamelli, Di Cecco, Russotto ed il giovane Di Grazia, destinato stavolta a restare con un ruolo da protagonista in terra catanese tornando dal prestito con l’Akragas. Partiranno invece tutti quei calciatori che hanno mostrato lacune tattiche e fragilità psicologiche.

La conferenza stampa di questo pomeriggio sarà molto importante per delineare il quadro societario e confermare la meta del ritiro estivo, che sarà sicuramente Torre del Grifo soprattutto per non ricorrere ad ulteriori spese, con correlati dettagli.

Catania spera in un cambio di rotta, senza pensare a chi è destinato ad entrare in società, sebbene il ritorno di “Petrus” sia bene o male gradito, a chi sarà l’allenatore e a chi scenderà in campo: la città etnea vuole professionalità, serietà e soprattutto fatti. Quelli che mancano da troppo tempo e che non possono più fare aspettare i tifosi.

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA