Calcio

Al Catania la sfida salvezza col Melfi, tre punti firmati Russotto

SDC13910
24 apr 2016 - 17:59

CATANIA - Un po’ sofferta, ma la vittoria è arrivata. Al triplice fischio del direttore di gara, la formazione dell’Elefante può festeggiare la conquista dei tre punti contro il Melfi. Allo stadio Angelo Massimino il Catania vince per 1-0. Merito di un gol messo a segno da Russotto nelle battute iniziali del match.

Prima del fischio d’inizio, la società rossoazzurra ricorda la prematura scomparsa della piccola Smeraldina. Palloncini liberati in cielo, fiori nelle due Curve ed applausi a sottolineare il momento di commozione generale. Poi, sul campo, il Catania si porta in vantaggio alla prima vera occasione dell’incontro. Russotto anticipa un difensore avversario, controlla il pallone e scaglia un tiro che non lascia scampo a Santurro. Gioia sugli spalti di un “Massimino” semi deserto ma che, quantomeno, vede la presenza ed il sostegno dei gruppi organizzati della Curva Sud.

Insistono gli etnei con Calderini che conclude in porta, ma Santurro non si fa sorprendere e blocca. Il Melfi, però, è in partita. Al 25′ Canotto prova a sfruttare un errato disimpegno di Nunzella, ma Liverani respinge il tiro dell’esterno offensivo gialloverde, uno dei più attivi sul rettangolo di gioco. Prima dell’intervallo, Santurro para un tiro insidioso di Bombagi. Ad inizio ripresa, invece, Calderini calcia alto da buona posizione.

Di tanto in tanto il Melfi prova a rendersi pericoloso nelle ripartenze, ma la difesa rossoazzurra concede pochissimo agli avversari, peraltro costretti a giocare in dieci per l’espulsione di Cason. Al 19′ il colpo di testa di Bastrini, sugli sviluppi di un corner, per poco non fa gridare al gol. Nel finale di gara Calil ed il neo entrato Plasmati falliscono delle ghiotte opportunità per incrementare il vantaggio. Nei minuti di recupero, Catania che stringe i denti e, al triplice fischio, libera tutta la propria gioia per la conquista di un prezioso successo.

CATANIA-MELFI, TABELLINO PARTITA

Marcatore: 7′ Russotto

CATANIA (4-2-3-1): 1 Liverani; 2 Pelagatti, 5 Bastrini, 6 Bergameli, 3 Nunzella; 8 Castiglia, 4 Di Cecco (29′st 20 Plasmati), 11 Russotto (40′st 14 Parisi), 10 Bombagi, 7 Calderini (15′st 15 Agazzi); 9 Calil. A disposizione di Moriero: 12 Bastianoni, 13 Ferrario, 15 Agazzi, 16 Pessina, 17 Felleca, 18 Lupoli, 19 Falcone, 21 Gulin.

MELFI (4-2-3-1): 1 Santurro; 2 Annoni, 5 Cason, 6 Petta, 3 Giron; 4 Maimone, 8 Giacomarro; 7 Canotto, 10 Finazzi (1′st 16 Zane), 11 Longo (1′st 18 Soumaré); 9 Masini (20′st 17 Tortolano). A disposizione di Ugolotti: 12 Gagliardini, 13 Amelio, 14 Petricciuolo, 15 Colella, 19 De Montis, 20 Ingretolli.

Note: 0′ di recupero primo tempo, 2′ di recupero secondo tempo.

Arbitro: Francesco Guccini della sezione Albano Laziale.

Assistenti di linea: Luigi Lanotte (Barletta) e Domenico Lacalamita (Bari).

Ammoniti: Annoni, Giacomarro, Petta, Giron, Soumaré

Espulso: Cason

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA