Calcio

Catania, Rigoli: “Ritiro proficuo, società vigile sul mercato. A Siracusa gara dura”

rigoli
12 ago 2016 - 12:46

CATANIA - Vigilia importante. Domani pomeriggio il Catania scenderà in campo contro il Siracusa per l’esordio stagionale in Coppa Italia allo stadio Nicola De Simone. Interviene in Sala Stampa l’allenatore rossoazzurro Pino Rigoli. “Il Siracusa sta lavorando per completare l’organico, questa settimana ha effettuato innesti importanti. Sicuramente costruiranno una compagine di buon livello. Hanno entusiasmo, giocatori di grande livello e motivazione come Davide Baiocco. Vorranno riscattare il ko di Agrigento. Sarà una gara dura, vera sotto tutti i punti di vista. Siracusa mi evoca bei ricordi. Lì sono stato sempre rispettato ed accolto con grande rispetto. Da avversario vinsi un torneo d’Eccellenza con il Belpasso a Siracusa”.

Positivo il bilancio del ritiro svolto a Torre del Grifo Village“Abbiamo fatto un ritiro importante dal punto di vista del lavoro e dell’impegno. Ne approfitto per ringraziare tutto l’entourage del Calcio Catania. Non siamo riusciti a disputare amichevoli con squadre di pari grado, però ritengo che il ritiro svolto sia stato veramente proficuo. Abbiamo lavorato seguendo le direttive tecniche stabilite inizialmente e gli stranieri si stanno integrando bene, anche se hanno bisogno dei loro tempo per potersi inserire”.

Rigoli si aspetta ulteriori innesti in sede di calciomercato e dice la sua sul futuro di Bergamelli, che piace tanto al Parma. “La dirigenza è molto vigile, c’è ancora qualche casella da riempire ma sono sereno. La società non ci sta facendo mancare nulla sotto tutti i punti di vista. Alcuni ragazzi della Berretti li ho portati perché ho visto in loro qualcosa d’importante in proiezione futura. Su Bergamelli dico che conosco il valore del ragazzo dal punto di vista tecnico ed umano. Ha un contratto con il Catania, penso che continuerà ad essere al centro del progetto”.

A Siracusa saranno presenti anche i tifosi del Catania. Rigoli è molto soddisfatto della scelta delle autorità competenti. “Non esiste calcio senza tifosi. Questo aggiunge adrenalina. E’ giusto che anche la tifoseria etnea sia presente a Siracusa. In generale vedo che il pubblico si sta riavvicinando alla squadra, siamo sulla buona strada per creare entusiasmo e vicinanza con la città”.

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA