Calcio

Catania, ricorso parzialmente accolto: -9 in Lega Pro

treni-del-gol
29 ago 2015 - 22:00

ROMA - È arrivata in queste ore la tanto attesa decisione della Corte Federale d’Appello in merito ai ricorsi presentati nell’ambito dell’inchiesta su ‘I Treni del gol’ e la partita Savona-Teramo. Rispetto all’emissione della sentenza di primo grado che condannava il Catania alla retrocessione in Lega Pro con 12 punti di penalizzazione, il ricorso è stato parzialmente accolto e consente alla società etnea di beneficiare di tre punti in meno.

I rossoazzurri, pertanto, ripartiranno dalla terza serie con un handicap iniziale di 9 punti. Confermati, inoltre, i cinque anni di squalifica inflitta all’ex Presidente Antonino Pulvirenti. 

Per la società dell’Elefante, tuttavia, la sentenza non rende abbastanza giustizia. Un comunicato sul sito ufficiale della società rossoazzurra, infatti, così recita: Il Calcio Catania prende atto del parziale accoglimento del ricorso inoltrato alla Corte Federale d’Appello e annuncia che ricorrerà ulteriormente. L’ampia collaborazione dell’ex Presidente Antonino Pulvirenti, riconosciuta dalla Procura Federale in entrambi i gradi di giudizio, e la certezza che nessun risultato delle partite contestato è stato alterato, inducono la Società a ritenere eccessiva la sanzione così determinata”.

Il Teramo, invece, mantiene la Lega Pro nonostante abbia ottenuto la promozione in Serie B sul campo. In questo caso con 6 punti di penalità così come il Savona.

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento