Calcio

Catania, quale formazione da opporre al Vicenza?

marcolin
14 mar 2015 - 09:58

CATANIA - Martedì il Catania è sceso in campo a Modena, lunedì prossimo sarà di nuovo campionato per la formazione rossoazzurra che dovrà affrontare il Vicenza. In vista della delicata trasferta in terra vicentina, mister Dario Marcolin ha fatto lavorare molto la squadra sul piano fisico e atletico ma non tralasciando affatto l’aspetto tattico. A tal proposito, vale la pena sottolineare che i test match effettuati in questi giorni a Torre del Grifo sono stati utili a valutare il possibile schieramento da adottare allo stadio Romeo Menti. L’utilizzo del sistema di gioco 3-4-1-2 ha fornito risposte ritenute soddisfacenti dal tecnico bresciano, che avrebbe voluto vedere un Catania capace di ritrovare la vittoria ma, comunque, rimasto imbattuto nelle ultime gare, dopo l’inatteso tonfo casalingo con il Frosinone.

A Bari, in formazione di emergenza, gli etnei sono andati vicini al colpo da tre punti. Contro lo Spezia, invece, l’incapacità di chiudere la partita quando c’era la possibilità di farlo ha rinvigorito l’avversario ligure, capace di ribaltare il momentaneo 1-0. Per fortuna del Catania ci ha pensato Calaiò a rimettere le cose a posto nel finale. A Modena altro pareggio, stavolta a reti inviolate. Tutte prestazioni che sono passate attraverso l’impiego della linea difensiva a tre, pronta a diventare a cinque in fase di non possesso palla. E’ molto probabile che anche a Vicenza Marcolin disporrà il Catania con il sistema di gioco in questione.

Sarà, però, interessante vedere con quali interpreti. Del Prete stringe i denti per scendere in campo dall’inizio e le sue condizioni verranno valutate nelle prossime ore. Da valutare anche la condizione fisica di Belmonte, mentre Martinho è ancora out e Coppola dovrebbe tornare a breve. Rientrando lo squalificato Calaiò, l’attaccante palermitano farà coppia con Maniero, oppure Marcolin sacrificherà uno dei due a beneficio di Castro? Senza dimenticare che scalpita anche il “gioiellino” Rossetti, andato vicinissimo alla segnatura martedì a Modena.

Al centro della difesa ballottaggio Sauro-Capuano. In mezzo al campo, invece, il dubbio sorge dall’indisponibilità di Rinaudo. In mancanza dello squalificato centrocampista argentino, chi giocherà in mezzo? L’accoppiata Escalante-Sciaudone è una possibilità, ma se l’ex giocatore del Bari dovesse giostrare sull’out destro, ci sarebbe spazio per il promettente ghanese Odjer che, altrimenti, sarebbe in ballottaggio con Escalante. In alternativa, Jankovic e Piermarteri. Vien da chiedersi, inoltre, se verrà rispolverato Parisi, mai più sceso in campo da quando Marcolin siede sulla panchina rossoazzurra. Tanti dubbi da sciogliere a breve scadenza per l’allenatore etneo. 

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento