Calcio

Catania, Parisi: “Ho acquisito esperienza, voglio migliorare ancora”

parisi
24 feb 2016 - 15:25

CATANIA - Prima dell’inizio degli allenamenti a Torre del Grifo, interviene in sala stampa il giovane terzino rossoazzurro Tino Parisi, felice di essere tornato a completa disposizione del gruppo da qualche partita. “Dopo due mesi di stop, rieccomi a disposizione. Ho perso il ritmo della squadra, adesso cerco di fare del mio meglio per la causa rossoazzurra. A prescindere dal ruolo che mi viene chiesto di ricoprire, anche se preferisco giostrare sull’out destro del campo”.

Parisi si sofferma sull’analisi del prossimo avversario del Catania, la Casertana, di scena sabato allo stadio Massimino. “Sicuramente loro giocheranno a viso aperto, questo potrà essere un vantaggio per noi che, di solito, facciamo i conti con squadre che vengono in Sicilia per chiudersi. Non si accontenteranno del pari e saranno molto motivati. Noi, magari, potremmo sfruttare gli spazi che ci concederanno”.

Pochi gol subiti dal Catania in questo periodo, il difensore ci tiene a sottolinearlo così come evidenzia il fatto che la squadra non sia in calo fisicamente. “Nonostante i cambi effettuati dal mister, continuiamo a subire pochi gol. Questo è un aspetto tutt’altro che marginale. Concedere poco rappresenta un punto di forza. Dal punto di vista fisico stiamo bene, servono i risultati che consentano alla squadra di sbloccarsi psicologicamente. Il nostro problema è solo mentale”.

Nonostante la giovane età, Parisi sta migliorando tanto e non intende smettere di farlo. “Sono un giocatore più esperto, il merito è anche dei consigli che ricevo da difensori di grandissima esperienza che hanno giocato in altre categorie. Io, comunque, so bene di dovere ancora migliorare”. 

Possibile rinnovo contrattuale per il ragazzo siracusano, che però preferisce concentrarsi sul campo. “A fine campionato vedremo come si evolveranno le vicende contrattuali. Io adesso penso solamente a dare il massimo fino al termine della stagione”.

Tanti, troppi pareggi a reti inviolate. Parisi crede che, comunque, il Catania sia sulla strada giusta. “Il mister sta portando avanti delle idee sulla base del 4-3-3, facendo sempre partire l’azione da dietro. Continuiamo così, difendendo ed attaccando tutti. Vero è che si fatica a segnare, cerchiamo di migliorare sotto questo profilo. Consapevoli che la responsabilità è del collettivo, non dell’attacco. I movimenti in campo riguardano la squadra nel suo complesso”.

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA