Calcio

Catania, Pancaro: “Non guardo la classifica, puntiamo sulla prestazione”

pancarogiuseppe
18 ott 2015 - 17:46

CATANIA - Lunedì sera il Catania scenderà in campo allo stadio Alberto Pinto per affrontare la Casertana. Match non privo d’insidie per la formazione rossoazzurra, come sottolineato dal tecnico Giuseppe Pancaro in conferenza stampa a Torre del Grifo Village: “Sarà importante la ricetta dell’equilibrio e della determinazione in tutti i settori del campo, riproponendo lo spirito che ci ha contraddistinti fin qui. La squadra nel suo complesso, come ribadisco sempre, deve tirare fuori la prestazione. È necessario che ad emergere sia la performance del collettivo che trascina il singolo. La Casertana è una squadra forte, che esprime un buon calcio e vanta giocatori di qualità in organico”.

A Caserta non saranno della partita gli infortunati Ferrario, Plasmati e Musacci ed il Catania non cambierà il sistema di gioco: “Teniamo presente che gli infortuni fanno parte del gioco. Non avrò a disposizione tre giocatori molto importanti ma mi sento sereno perché ho due calciatori forti per ruolo in rosa. Confermo che non cambierò il modulo, andiamo avanti con il 4-3-3”.

In merito alla possibile riproposizione del turnover, Pancaro chiarisce: “Non giocando più una volta ogni tre giorni ci saranno meno cambi. Ci sarà spazio per tutti in questo campionato. I calciatori chiamati in causa, finora, hanno risposto alla grande sul rettangolo di gioco”.

L’allenatore del Catania esprime la propria specifica considerazione su quattro elementi dell’organico a sua disposizione: Russo, Calderini, Calil ed il giovane Rossetti. “Russo è un centrocampista completo, di grande qualità. Anche per quanto riguarda la collocazione in campo di Calderini sono avvantaggiato, ho tante possibili soluzioni. Calil è un grandissimo calciatore, importante anche caratterialmente. Rossetti ha un futuro importante e sono sicuro che anche lui darà un contributo notevole alla squadra”.

Battere la Casertana significherebbe effettuare un ulteriore importante salto in classifica. “La classifica è cortissima ma io, in tutta sincerità, non la guardo. Preferisco ragionare di gara in gara. Ora la nostra attenzione deve essere rivolta esclusivamente alla Casertana. Il resto non conta. Senza il giusto piglio si può perdere contro chiunque in questo campionato”.

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento