Calcio

Catania, pagelle: serata storta per Garufo e Pelagatti. Russotto non incide

catania17
1 nov 2015 - 21:03

CASTELLAMMARE DI STABIA (NA) - Prestazione poco soddisfacente del Catania che, comunque, non merita di perdere per quanto espresso nell’arco dei 90 minuti. Al quarto minuto di recupero una colossale ingenuità di Garufo genera l’azione del gol della vittoria stabiese. Al triplice fischio dell’arbitro, Newsicilia.it attribuisce i voti ai rossoazzurri:

Elia Bastianoni 5.5: non effettua alcuna parata e nulla può sulle reti stabiesi, ma non garantisce sicurezza al reparto arretrato manifestando qualche incertezza nelle uscite.

Desiderio Garufo 4.5: brutta prestazione per l’ex laterale destro del Trapani. Costantemente in difficoltà dalle sue parti, dove la Juve Stabia spinge di frequente, nel finale di gara si fa soffiare banalmente palla a centrocampo e da qui parte l’azione che porta al 2-1.

Carlo Pelagatti 5.5: qualche passaggio sbagliato, tempismo non sempre perfetto sui contrasti, disattento in più di una circostanza. Anche per lui non è una serata felice.

Dario Bergamelli 6.5: difende con ordine, colmando anche le lacune del compagno di reparto con grande autorevolezza e personalità.

Leonardo Nunzella 6.5: buona prestazione offerta sia difensivamente che in chiave propositiva. Spinge abbastanza sulla corsia di sinistra, confermando di attraversare un buon momento di forma.

Luca Lulli 5.5: va a corrente alternata. Perde diversi contrasti nel primo tempo rivelandosi impreciso nei passaggi, cresce dopo l’intervallo ma non basta per raggiungere la sufficienza piena.

Davide Agazzi 6.5: chiude sufficientemente bene, non butta mai via il pallone. Soddisfa per la gestione del possesso palla e la capacità di ribaltare l’azione con intelligenza ed acume tattico.

Giuseppe Russo 5.5: lento nella costruzione del gioco, nella lettura di qualche situazione è poco lucido. Non ancora al 100% della condizione fisica.

Elio Calderini 5.5: abbastanza in ombra nella fase iniziale dell’incontro, cresce alla distanza ma sarebbe dovuto essere più incisivo in avanti.

Caetano Calil 7: gol a parte, piace perché gioca per la squadra e mette spesso in apprensione gli avversari con spunti interessanti esprimendosi con grande spirito di sacrificio.

Luigi Falcone 6: prova senza infamia e senza lode. Si limita a svolgere il compitino.

Andrea Russotto 5.5: Pancaro vuole provare a vincere la partita e decide di giocarsi la carta dell’estroso giocatore romano. All’interno del 4-2-3-1, però, non fa la differenza nel secondo tempo e non sfrutta a dovere alcune ghiotte ripartenze.

Maks Barisic 5.5: Dà maggiore peso al reparto avanzato ma fa il solletico alla difesa stabiese che gli mette la museruola.

Andrea Di Grazia s.v.: in campo per pochi minuti, ingiudicabile.

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento