Calcio

Catania, pagelle: Scarsella “appannato”, Calderini c’è

derby10
15 nov 2015 - 17:43

MESSINA - Pari a reti inviolate allo stadio San Filippo. Non si fanno male Messina e Catania. I rossoazzurri ottengono un risultato positivo su un campo difficile, al cospetto di un avversario che dimostra di meritare i tanti punti finora acquisiti in campionato. Newsicilia.it, come di consueto, attribuisce i voti ai giocatori del Catania espressisi sul rettangolo di gioco. Calderini migliore in campo.

Elia Bastianoni 5.5: Goffo nel respingere la conclusione di Cocuzza nel primo tempo, indeciso anche nella ripresa.

Tino Parisi 6: Non commette sbavature il giovane terzino rossoazzurro, attento in marcatura e diligente nella circolazione del pallone fornendo anche buoni suggerimenti agli attaccanti.

Carlo Pelagatti 6: Non sempre puntuale negli interventi, evidenzia qualche disattenzione ma nel contesto di una partita dove, complessivamente, regge agli attacchi messinesi.

Dario Bergamelli 6.5: Comanda la difesa con personalità e diligenza. Rischia qualcosa nella ripresa, ma recupera diversi palloni.

Leonardo Nunzella 6.5: Mette in mezzo cross interessanti nella maggior parte dei casi, spinge sulla fascia con criterio ed equilibrio.

Davide Agazzi 6: Agisce sia da mezzala che nelle vesti di regista. Il risultato non cambia, fa il suo interpretando correttamente le due fasi.

Gianluca Musacci 6: Ordinaria amministrazione per l’ex centrocampista del Parma in cabina di regia.

Fabio Scarsella 5.5: Un po’ “appannato” l’ex calciatore della Vigor Lamezia. Alterna buone giocate ad errori grossolani. Prova leggermente inferiore alla sufficienza la sua.

Andrea Russotto s.v.: Costretto ad abbandonare il terreno di gioco dopo appena 8 minuti, ingiudicabile.

Caetano Calil 5: Un fantasma sul rettangolo di gioco. A seguito dell’infortunio di Russotto, Pancaro lo colloca sulla sinistra ma la mossa non si rivela azzeccata. Quando lo sposta nuovamente al centro, continua a non pungere.

Elio Calderini 5.5: Corre tanto, si sacrifica molto e sfiora il gol in più di un’occasione. Particolarmente attivo l’attaccante, che disputa forse la sua migliore prestazione formato trasferta.

Gianvito Plasmati 6: Si vede che non è al 100% della condizione fisica, ma gioca con grande generosità effettuando qualche sponda per i compagni e andando vicino al gol in un paio di circostanze.

Giuseppe Russo 6: Garantisce maggiore fisicità e robustezza al centrocampo del Catania nel corso del secondo tempo.

Mattia Rossetti s.v.: Subentra a Plasmati nel finale, troppo poco tempo per giudicare la performance del promettente attaccante.

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento