Calcio

Catania, pagelle: Nunzella “sgomma” sulla sinistra, Calil decisivo

catania7
28 nov 2015 - 17:49

CATANIA - Newsicilia.it attribuisce i voti ai rossoazzurri, al termine del match che il Catania ha vinto in casa della Lupa Castelli Romani. Migliori in campo Nunzella e Calil, quest’ultimo autore della doppietta che ha permesso alla formazione dell’Elefante d’incamerare tre punti fondamentali per il proseguo della stagione. 

Elia Bastianoni 6: ordinaria amministrazione a difesa dei pali. Non può nulla sul gol di Siclari.

Desiderio Garufo 5: ancora una prestazione tutt’altro che da incorniciare. I padroni di casa, guarda caso, spingono prevalentemente dalle sue parti e l’unico gol della Lupa nasce proprio da una grave disattenzione del terzino destro del Catania.

Carlo Pelagatti 6: si dimentica completamente di Siclari, autore del gol del momentaneo pareggio capitolino. Nel complesso, comunque, non dispiace.

Dario Bergamelli 6.5: solita affidabilità e solidità garantita al reparto arretrato. Titolare inamovibile, giustamente.

Leonardo Nunzella 7.5: ma quanto corre questo ragazzo! Dominatore assoluto della fascia sinistra del campo, serve a Calil la palla del secondo gol catanese.

Gianluca Musacci 6: sta acquisendo minutaggio per arrivare ad un livello di condizione fisica ottimale. In costante crescita.

Davide Agazzi 6: fa il suo distribuendo palloni ed intervenendo in fase d’interdizione. 

Fabio Scarsella 6: in ripresa rispetto alle ultime apparizioni. Sfiora anche il gol in qualche occasione.

Elio Calderini 5.5: poco preciso sotto porta, dovrebbe essere più lucido negli ultimi metri.

Caetano Calil 7: implacabile. Fallisce alcune ghiotte occasioni per chiudere la partita, ma si fa perdonare con una doppietta di pregevole fattura che risolleva il Catania.

Mattia Rossetti 6: tanto impegno e generosità, il ragazzo sta crescendo e merita fiducia.

Gianvito Plasmati 6: più centimetri nell’area di rigore della Lupa Castelli Romani. Bello il colpo di tacco a servire Calderini nei minuti finali. Contribuisce a fare salire la squadra.

Luca Lulli s.v.: subentra a Musacci nel finale rimediando un’ammonizione, ingiudicabile. 

Stefano Ferrario s.v.: al minuto 82 sostituisce il deludente Garufo, troppo poco tempo per esprimere un giudizio sul suo operato.

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA