Calcio

Catania, pagelle: genio Russotto. Castiglia, che grinta!

SDC13118
27 set 2015 - 17:39

CATANIA - Catania vittorioso allo stadio Angelo Massimino contro l’Ischia Isolaverde. Convincente prestazione degli uomini di Pancaro che trascinano la squadra a quota zero punti conquistando il terzo successo consecutivo. Newsicilia.it attribuisce i voti ai protagonisti rossoazzurri sul rettangolo di gioco.

Luca Liverani 5.5: un po’ incerto in occasione del calcio di rigore concesso all’Ischia, commettendo un fallo evitabile. In qualche altra circostanza è insicuro a difesa dei pali.

Tino Parisi 6.5: convincente prova del capitano, preferito a Garufo. Prova attenta, determinata e diligente sull’out destro del campo evidenziando personalità.

Carlo Pelagatti 7: mette a segno il primo gol in casacca rossoazzurra. Un gol importante, che consente al Catania di portarsi momentaneamente sul 3-2 a pochi minuti dall’intervallo. Molto attento in difesa, mette la museruola a Fall.

Dario Bergamelli 7: Fall e Kanoutè sono clienti difficili. Lui, all’esordio, risponde con una prestazione eccellente. Muro invalicabile.

Leonardo Nunzella 6: qualche affanno nel primo tempo, quando l’Ischia preme spesso sull’acceleratore dalle sue parti. Cresce nella ripresa concedendo poco agli ospiti.

Fabio Scarsella 6.5: stavolta il gol non arriva perchè la traversa glielo impedisce, ma la prestazione è buona. Garantisce il giusto mix di qualità e quantità in mezzo al campo. Giocatore fondamentale nello scacchiere tattico di Pancaro.

Davide Agazzi 6.5: assicura un valido contributo in cabina di regia per visione di gioco e geometrie.

Ivan Castiglia 7: quanto corre l’ex centrocampista della Salernitana! Grinta inesauribile per lui, applauditissimo dal pubblico quando lascia il campo nella ripresa.

Luigi Falcone 6: si limita a svolgere il compitino. Serve qualche assist invitante a beneficio dei compagni.

Elio Calderini 7: a sorpresa schierato nella posizione di centravanti, si muove su tutto il fronte offensivo con grande disponibilità e dedizione al sacrificio. È il primo ad entrare nel tabellino dei marcatori.

Andrea Russotto 8: una sola parola, monumentale. Il gol del 2-2 su punizione rappresenta un gesto tecnico di rara bellezza. C’è il suo zampino anche in occasione della terza rete, che scaturisce da un’altra punizione magistrale da lui calciata. Prestazione da applausi a scena aperta anche per il contributo notevole che dà in termini di dispendio di energie in attacco.

Caetano Calil 6.5: entra nel corso della ripresa e trova la sua prima rete con la maglia del Catania, avventandosi come un falco sul pallone sfruttando l’assist di Di Grazia.

Andrea Di Grazia 6.5: subentrato nel secondo tempo come Calil, serve al brasiliano l’assist al bacio che consente al Catania di archiviare il match.

Gianluca Musacci 6: aggiunge ordine e qualità al centrocampo rossoazzurro nel corso del secondo tempo.

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento