Calcio

Catania, pagelle: Calderini e Liverani migliori in campo a Lecce

catania1
3 ott 2015 - 20:15

LECCE - Punto da valutare in termini positivi per il Catania, che pareggia su un campo difficile. Newsicilia.it attribuisce i voti ai protagonisti rossoazzurri sul rettangolo di gioco dello stadio di Via del Mare. Ecco di seguito riportate le pagelle:

Luca Liverani 7: domenica scorsa aveva evidenziato qualche incertezza, a Lecce si è rivelato uno dei migliori in campo per attenzione, concentrazione e reattività. Bravo l’ex portiere del Barletta in più di una circostanza.

Tino Parisi 5: difficile limitare le scorribande offensive di Doumbia. Il capitano rossoazzurro fatica al cospetto della velocità del diretto avversario, venendo frequentemente sorpreso dai movimenti di Doumbia.

Carlo Pelagatti 6.5: momento favorevole al difensore prelevato dall’Ascoli. Ancora una partita da titolare ed una prestazione apprezzabile. Tempismo perfetto sui contrasti, buona personalità.

Dario Bergamelli 6.5: bene anche il compagno di reparto di Pelagatti. Fa buona guardia su Diop, mantiene alta la concentrazione fino alla fine senza mai perdere lucidità.

Leonardo Nunzella 6: Surraco crea non pochi problemi da quelle parti, lui cerca di limitarlo come può. Prova diligente per il terzino proveniente dal Lanciano.

Fabio Scarsella 5.5: primo tempo discreto con incursioni insidiose per gli avversari e sfiorando il gol in una circostanza. Cala nella ripresa.

Gianluca Musacci 5.5: primi venti minuti gradevoli, poi subisce l’aggressività dei centrocampisti giallorossi.

Ivan Castiglia 5.5: un po’ in ombra l’ex centrocampista della Salernitana. Prestazione altalenante.

Andrea Di Grazia 5.5: nel primo tempo si fa apprezzare per alcuni guizzi che creano più di qualche problema alla retroguardia leccese. Cala alla distanza.

Caetano Calil 5: servito poche volte dai compagni, si rivela scarsamente pericoloso negli ultimi metri. 

Elio Calderini 6.5: fa un lavoro di grande sacrificio supportando il centrocampo quando necessario e correndo come un matto. In un paio di circostanze va vicino al gol, rendendosi pericoloso soprattutto nel finale, chiamando Perucchini ad un ottimo intervento.

Luigi Falcone 6: dà vivacità alla manovra offensiva nella ripresa, gestendo il pallone con intelligenza ed oculatezza.

Davide Agazzi 6: garantisce ordine in mezzo al campo in una fase delicata dell’incontro, subentrando a Musacci nel secondo tempo.

Gianvito Plasmati s.v.: entra nel finale per dare maggiore peso in avanti, rimedia un cartellino giallo per proteste.

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento