Calcio

Catania, pagelle: bene Scoppa in cabina di regia, in affanno Di Cecco

15
13 ago 2016 - 20:14

SIRACUSA - La redazione di Newsicilia.it attribuisce i voti ai calciatori del Catania, al termine del derby pareggiato 1-1 e valido per la seconda giornata di Coppa Italia Lega Pro.

Matteo Pisseri 6: qualche incertezza nel secondo tempo ma effettua anche alcuni buoni interventi.

Giuseppe Russo 6: È centrocampista di ruolo, per necessità costretto a fungere da terzino destro. Valente è un cliente piuttosto insidioso ma cerca di limitarlo il più possibile.

David Mbodj 6: in difficoltà nel primo tempo ma molto più sicuro nelle giocate dopo l’intervallo. Talvolta effettua interventi “sporchi” ma ugualmente efficaci.

Alessandro Bastrini 6.5: molto attento e diligente l’esperto difensore centrale del Catania nell’arco dei 90 minuti.

Valerio Nava 6: gioca in un ruolo non propriamente suo, agendo sulla corsia di sinistra e disimpegnandosi bene soprattutto nel primo tempo.

Domenico Di Cecco 5.5: non sempre appare lucido e preciso in mezzo al campo. 

Federico Scoppa 6.5: piedi buoni ed eccellente visione di gioco, bravo anche a recuperare palla l’argentino.

Marco Biagianti 6: prova senza infamia e senza lode per il centrocampista fiorentino. Ha fatto un certo effetto vederlo contrastato da Davide Baiocco, grande ex di turno.

Andrea Russotto 6: la preziosa velocità dell’estroso calciatore romano mette i brividi alla difesa aretusea. Fa il suo anche in copertura. 

Michele Paolucci 6.5: cala nella ripresa dopo avere speso tante energie nella prima parte di gara. L’attaccante di Recanati ha anche il merito di portare in vantaggio il Catania. Importante punto di riferimento per la squadra.

Giammario Piscitella 6: il ragazzo prelevato in prestito dalla Roma evidenzia qualche guizzo interessante. Da uno di questi nasce la rete dello 0-1, con il pallonetto che mette in difficoltà Santurro e consente a Paolucci di depositare la palla in fondo al sacco.

Andrea Di Grazia 6: vivacizza la manovra d’attacco nella ripresa, in un momento in cui il Catania fatica a risollevarsi subendo l’aggressività del Siracusa.

Maks Barisic s.v.: subentrato nel finale a Di Cecco, fa in tempo a mettere dentro un pallone interessante non adeguatamente sfruttato da Calil.

Caetano Calil s.v.: sostituisce un Paolucci autenticamente stremato. Nei minuti finali spreca una buona opportunità, effettuando un colpo di testa finito debolmente tra le braccia di Santurro.

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA