Calcio

Catania, pagelle: Barisic sciupone, convincente Liverani

catania17
28 ott 2015 - 17:26

AGRIGENTO - Prova insufficiente fornita dai rossoazzurri sul campo dell’Akragas. Derby di Sicilia di Coppa Italia vinto meritatamente dai padroni di casa, che l’11 novembre affronteranno il Catanzaro per il secondo turno eliminatorio. Catania probabilmente già con la testa rivolta al prossimo impegno di campionato con la Juve Stabia. Newsicilia.it attribuisce i voti ai giocatori del Catania, al termine della partita conclusasi con il risultato di 1-0:

Luca Liverani 6.5: il portiere dà piena sicurezza a difesa dei pali, sperando di convincere Pancaro a puntare su di lui anche in campionato.

Tino Parisi 4.5: forse sentiva in maniera particolare la partita, essendo un importante ex akragantino, fatto sta che ha commesso molte ingenuità soffrendo la spinta avversaria dalle sue parti.

Andrea De Rossi 5: è un terzino, Pancaro però lo ritiene un centrale. La prestazione fornita da un altro ex di turno non è delle migliori.

Alessandro Bastrini 5.5: non è impeccabile l’intesa con De Rossi. Lento nei movimenti e talvolta maldestro negli interventi, nel corso della ripresa è costretto ad abbandonare il terreno di gioco causa infortunio. Occasione sprecata.

Loris Bacchetti 5: Pancaro crede che possa adeguatamente ricoprire sia il ruolo di centrale difensivo che di terzino, in alternativa a Nunzella. Collocato proprio in posizione mancina, spinge poco e più volte è impreciso nei contrasti.

Alfonso Sessa 4.5: sarebbe dovuto essere più attivo nello sviluppo della manovra, invece quasi si nasconde in campo. Viene sostituito ad inizio ripresa.

Giuseppe Russo 5: sosteniamo da tempo che non dà il meglio di sè in cabina di regia. Ad Agrigento ha commesso tanti errori in fase d’impostazione subendo l’aggressività del centrocampo akragantino.

Fabio Scarsella 5: mette poca intensità in campo, non è il solito punto di riferimento.

Andrea Di Grazia 5: prova incolore per il giovane attaccante rossoazzurro.

Maks Barisic 4.5: generoso sì, ma decisamente impreciso in avanti. Come ha fatto a divorarsi due gol con la palla che chiedeva solo di essere spinta in rete? Deve migliorare sensibilmente in termni di cattiveria sottoporta.

Mattia Rossetti 4.5: importante occasione non sfruttata adeguatamente dal talentuoso attaccante del Catania. Troppo prevedibile in avanti.

Elio Calderini 4.5: avrebbe dovuto dare la scossa ai compagni, invece s’inabissa anche lui nel secondo tempo.

Andrea Russotto 4.5: eccessivamente nervoso, fallisce il calcio di rigore che avrebbe consentito al Catania di pervenire al pareggio nei minuti finali.

Stefano Ferrario 5.5: rileva l’acciaccato Bastrini non rivelandosi particolarmente efficace in marcatura.

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento