Lega Pro

Catania, Messina, Akragas e Siracusa: probabili formazioni (31^ giornata)

lega pro
26 mar 2017 - 09:56

Vincere è d’obbligo, per tutte e quattro le siciliane. Per proseguire la strada in positivo verso i rispettivi obiettivi, oggi Catania, Akragas, Siracusa e Messina sono chiamate a conquistare tre punti fondamentali in questo snodo cruciale del campionato. Non saranno sfide semplici.

Il Catania, infatti, ospiterà il capolista Foggia in serie da cinque partite dove ha conquistato 15 punti ed è reduce dalla vittoria netta nel derby contro il Lecce. Non saranno presenti i tifosi della Curva Nord che hanno deciso di disertare lo stadio dopo le tre sconfitte consecutive, la sospensione del daspo ad Antonino Pulvirenti e le parole di Lo Monaco in conferenza stampa che chiedeva ancora vicinanza alla squadra.

Il Siracusa ha l’occasione ghiotta di sperare in un pareggio o sconfitta del Francavilla e vincere oggi contro la Reggina per portarsi al quinto posto. Sfida complicata, perché la Reggina ha delle motivazioni importanti dietro che potrebbero rendere la vita difficile per gli aretusei, reduci da cinque vittorie di fila. Al “De Simone”, al contrario del “Massimino”, potrebbe essere registrato il tutto esaurito.

Contro due lucane le altre siciliane: l’Akragas sarà impegnato a Melfi, mentre il Messina a Matera. I gialloverdi di Diana sono in forma e hanno vinto le ultime tre partite senza subire reti, rendendo il sogno salvezza ancora possibile. D’altra parte non scherza nemmeno l’Akragas: dopo aver sconfitto Taranto e Matera, si cerca il tris per scacciare la zona play-out. Uno scontro salvezza da non perdere per gli akragantini, che non hanno altri risultati a disposizione se non la vittoria. I peloritani invece dovranno fare i conti con la compagine di Gaetano Auteri: seppur in calo, il Matera resta una squadra temibilissima se in grado di ritrovare il gioco che lo ha distinto sin dall’inizio del campionato. Servirà anche sfatare il tabù del “XXI Settembre”, campo dove il Messina non ha mai vinto, oltre che provare a svoltare in trasferta dove la squadra dell’ex tecnico Marra ha vinto soltanto una volta (a Catanzaro, il 25 settembre).

Vediamo come le formazioni potrebbero scendere in campo per questo 31esimo turno.

CATANIA – FOGGIA (Stadio “Angelo Massimino” – Ore 14,30)

CATANIA (3-5-1-1) Pisseri; Gil, Bergamelli, Marchese; Parisi, Di Grazia, Scoppa, Biagianti Djordjevic; Mazzarani, Pozzebon. All. Pulvirenti

FOGGIA (4-3-3): Guarna; Loiacono, Martinelli, Coletti, Rubin; Vacca, Agazzi, Deli; Chiricò, Mazzeo, Di Piazza. All. Stroppa

MELFI – AKRAGAS (Stadio “Arturo Valerio” – Ore 14,30)

MELFI (4-3-3): Gragnaniello; Bruno, Laezza, Romeo, Lodesani; Esposito, Vicente, Demontis; De Giosa, De Angelis, De Vena. All. Diana

AKRAGAS (3-5-2): Pane; Mileto, Riggio, Thiago; Longo, Palmiero, Pezzella, Bramati, Sepe; Cocuzza, Salvemini. All. Di Napoli

SIRACUSA – REGGINA (Stadio “De Simone” – Ore 14,30)

SIRACUSA (4-2-3-1): Santurro; Brumat, Turati, Pirrello, Malerba; Palermo, Spinelli; Azzi, Catania, Valente; Scardina. All. Sottil

REGGINA (4-3-3): Sala; Cane, Cucinotti, Kosnic, De Vito; Bangu, Botta, De Francesco; Leonetti, Coralli, Porcino. All. Zeman

MATERA – MESSINA (Stadio “XXI Settembre” – Ore 18,30)

MATERA (3-4-3): Tozzo, Mattera, De Franco, Ingrosso, Di Lorenzo, De Rose, Salandria, Casoli, Negro, Carretta, Strambelli. All. Auteri

MESSINA (4-3-1-2): Berardi; Grifoni, Rea, Maccarrone, De Vito; Da Silva, Musacci, Sanseverino; Foresta; Milinkovic, Anastasi. All. Lucarelli

Commenti

commenti

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA