Calcio

Catania, il mercato è tutt’altro che chiuso: la situazione

1485496303105
27 gen 2017 - 12:58

CATANIA - Una settimana infuocata per il mercato rossazzurro, pieno di trattative ritornate prepotentemente in gioco e ancora possibili partenze.

La prima di tutte riguarda Andrea Russotto, dato per partente destinazione Foggia: le lusinghe del club rossonero sono ormai note e uscite allo scoperto ed i contatti per portare l’ex Napoli in Puglia erano già stati avviati. Il Catania avrebbe voluto guadagnarci qualcosa per questa cessione, per questo Stroppa era deciso a rinunciare a Letizia offrendolo come contropartita, ma quest’ultimo ha preferito Cosenza con cui ha firmato il contratto proprio ieri. A prescindere da questo, Russotto ha manifestato la propria volontà di restare a Catania sebbene prima le parti avessero raggiunto un accordo in linea di massima. Poi il ripensamento ed il conseguente allontanamento.

In attacco, però, è tornato il nome di Demiro Pozzebon. Complice la difficile situazione in casa Messina tra problemi societari e strutturali, il centravanti sta trattando la rescissione con il club peloritano per giocare con un’altra maglia. Inizialmente per il Matera sembrava cosa fatta, poi però l’agente a Catanista ha dichiarato di aver ricevuto un’offerta da parte del Catania e che questa si sta valutando. Sembra esserci ottimismo, specialmente perché i rossazzurri potrebbero inserire come contropartita Valerio Anastasi che con l’arrivo di Tavares potrebbe avere meno spazio. Tra l’altro, il giocatore piace e non poco ai peloritani. Ma non solo lui: un’indiscrezione di ieri sera ci dice che il Catania sarebbe disposto a cedere Andrea De Rossi e Gladestony Da Silva al Messina, oltre che Anastasi. L’offerta etnea fatta al calciatore sembra essere migliore di quella del Matera.

Poi c’è Francesco Lodi: attualmente in Serie A con la maglia dell’Udinese, potrebbe ritornare anche lui in rossazzurro per dare manforte a centrocampo. Inizialmente l’accordo era stato trovato sulla base di un biennale e c’era molto ottimismo, poi la frenata nella trattativa è stata dovuta alla titubanza del club friulano che vorrebbe monetizzare. Quindi, per lui le porte non sembrerebbero essere chiuse ma semi-aperte: anche Lo Monaco, tra l’altro, aveva spiegato che Lodi ad oggi non arriverà ma, nel mercato, “mai dire mai“. Su un suo possibile ritorno ci sono stati comunque dei pareri contrastanti all’interno della difesa etnea, che eviterebbe la generazione 2.0 degli ex Catania. Dall’altra parte, però, alcuni sperano che la qualità di Lodi possa ritornare al “Massimino” per far comodo alla mediana di Pino Rigoli.

Altre trattative in corso: De Santis passerà alla Paganese, il suo sostituto potrebbe essere Tiago Casasola, di proprietà della Roma ma attualmente in prestito al Trapani in Serie B. Le offerte per lui non mancano sia dalla Cadetteria e sia dall’estero: servirà convincere pienamente il centrale difensivo della scelta di venire a Catania.

Commenti

commenti

Gabriele Paratore



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento