Calcio

Catania, con Marino sfogli l’album dei bei ricordi ma concentrati sul presente

marino
15 mar 2015 - 19:13

CATANIA - Pasquale Marino ed il suo passato. Vicenza-Catania è anche questo. Lunedì basterà rivedere il tecnico marsalese per rispolverare l’album dei ricordi. Ricordi di un Catania che faceva mirabilie nel campionato di Serie B e, per buona parte del girone d’andata, ha incantato la platea in A per la bellezza e l’efficacia del gioco espresso. Impossibile dimenticare le emozioni vissute in quel Catania-Chievo, spareggio salvezza vinto sul neutro di Bologna. Impossibile non ricordare la gioia incontenibile di una città intera in occasione del ritorno nella massima categoria e del mantenimento della Serie A.

Bello per un attimo ricordare tutto questo, l’entusiasmo di una tifoseria che sognava ad occhi aperti. Oggi, purtroppo per i colori rossoazzurri della Sicilia, lo scenario si è incupito dall’emergere di tante, troppe difficoltà incontrate. Dal rivelarsi un’importante realtà consolidata nel panorama calcistico nazionale, il Catania è finito nell’anonimato. Rischiando quello che sarebbe un autentico tracollo sportivo in caso di eventuale retrocessione in Lega Pro. Mancano dodici partite alla conclusione di una stagione sin qui nefasta. Vietatissimo mollare la presa.

A partire da Vicenza, la formazione dell’Elefante è chiamata ad affrontare delle autentiche finali per evitare il disastro completo. Allo stadio Romeo Menti il Catania è atteso da un banco di prova durissimo perché i biancorossi godono di buona salute e, nonostante le assenze di Manfredini e Cocco, beneficeranno dell’entusiasmo dei tifosi e della precisa identità di squadra acquisita grazie al lavoro brillantemente svolto da Marino. Per l’occasione il Catania potrà disporre nuovamente di Calaiò, mentre non recuperano Belmonte e Del Prete, inoltre Rinaudo è squalificato.

Assenze non di poco conto anche per i rossoazzurri, chiamati a sopperire gettando il cuore oltre l’ostacolo. Marino augura al Catania di riprendersi, contestualmente il Catania augura a Marino le migliori fortune. Ma a partire dalle successive partite. Da un lato il Vicenza cerca punti per consolidarsi nei piani alti della classifica, dall’altro il Catania necessita disperatamente di punti salvezza. Si preannuncia una sfida bella e delicata lunedì sera. La parola al campo per stabilire chi la spunterà, le motivazioni potrebbero fare la differenza.   

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento