Calcio

Catania, Marino il nome giusto per tornare a volare

marino
5 giu 2015 - 19:02

CATANIA - È Pasquale Marino il nome caldo, caldissimo per la panchina rossoazzurra. La società del Presidente Pulvirenti, consapevole che ci sono due annate disastrose da riscattare, un Catania da risollevare ed una tifoseria da soddisfare, punta con decisione su di lui. Il rischio di una doppia retrocessione consecutiva ha depresso un ambiente che si aspettava ben altri risultati dal Catania ma, la cura Marino, può contribuire ad alimentare entusiasmo tra i tifosi, stanchi di mandare giù bocconi amari.

“Don Pasquale” è un volto noto agli sportivi catanesi. Ha indossato la maglia del Catania in passato ma, soprattutto, è entrato nella storia nelle vesti di allenatore per avere riportato l’Elefante in Serie A dopo oltre vent’anni di assenza. Ricordi indelebili nella mente del popolo rossoazzurro, che deve a Marino non soltanto il ritorno nella massima categoria ma anche la salvezza nell’anno immediatamente successivo. Numerose le battaglie affrontate dal Catania tra il 2005 ed il 2007.

Gli ostacoli furono superati nonostante le difficoltà, poiché esisteva un gruppo di lavoro straordinariamente compatto e coeso. Ciascuno con responsabilità e competenza lavorava per il bene del Catania allestendo un organico fatto di uomini veri, dediti al sacrificio, uniti dentro e fuori dal campo. E totale era la sinergia con i tifosi. Tutte le componenti remavano nella medesima direzione, un po’ quello che non si riscontra oggi.

Evidente la spaccatura società-tifosi, al club etneo non resta che adoperarsi per ricercare una parolina magica chiamata riscatto. Riscatto che può partire anche dalla scelta di assumere alla guida tecnica Pasquale Marino, uomo apprezzato dagli stessi tifosi che ripongono in lui grandi speranze coniugando gioco e risultati. Il tecnico marsalese valuta anche le proposte di altri club di Serie A e B (Empoli e Cagliari in primis), ma resta in pole per dirigere il Catania. I prossimi giorni saranno decisivi. Pulvirenti chiama, Marino ha dato la propria disponibilità. Se son rose, fioriranno. 

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento