Calcio

Catania, i tifosi non abbandonano. Battere il Benevento per emergere

Catania
4 dic 2015 - 19:31

CATANIA - Caccia alla seconda vittoria consecutiva. Il Catania si appresta ad affrontare il Benevento con la consapevolezza di potere incamerare altri punti fondamentali per risalire la china. Contro i giallorossi arriva l’occasione giusta per dimostrare che il ritorno al successo con la Lupa Castelli Romani non è stato frutto della casualità.

Il girone C del campionato di Lega Pro è particolarmente impegnativo, come sottolineato dallo stesso Giuseppe Pancaro in sala stampa, non esistono gare dall’esito scontato nel contesto di un torneo in cui qualsiasi avversario vende cara la pelle. È chiaro che avere alle spalle mezzi tecnici non indifferenti è di grande aiuto. Come nel caso del Catania dove, peraltro, il gruppo ha dimostrato di essere unito soprattutto nei momenti di difficoltà. Cultura del lavoro e spirito di sacrificio sono ben presenti in casa rossoazzurra.

Dopo un novembre povero di risultati e caratterizzato da qualche incidente di percorso, urge trovare continuità. Questa è la parola magica su cui basare il rilancio. Al momento gli etnei stazionano nei bassifondi della classifica, ragion per cui è meglio parlare quantomeno sottovoce di obiettivi diversi dalla salvezza. La rosa è qualitativamente importante, in più il mercato di gennaio potrà consentire a Pancaro di beneficiare di ulteriori preziosi innesti, atti a migliorare la squadra e a non destabilizzare l’ambiente.

Nel frattempo volge al termine l’anno solare 2015. Mancano tre partite prima della chiusura, battere il Benevento può dare uno slancio deciso in vista delle successive gare. Non sarà facile perché i giallorossi sono un avversario forte ed esperto, molto ben organizzato e attento in fase difensiva, dotato di attaccanti tra i migliori della terza serie ma che hanno segnato poco fino a questo momento. Inoltre, alla guida beneventana, c’è Gaetano Auteri, uno degli allenatori di maggiore esperienza in Lega Pro, siciliano e con tanta voglia di ben figurare nella prestigiosa cornice dello stadio Massimino.

In diecimila, forse oltre, sosterranno a gran voce il Catania. Servirà una prestazione tutta cuore e grinta per avere ragione dell’insidiosa squadra sannita. Al raggiungimento di tale scopo, Pancaro potrà contare anche sul ritorno a disposizione di Russotto, pedina fondamentale nello scacchiere tattico catanese. Ancora rinviato l’appuntamento con la convocazione per Castiglia e Falcone, comunque vicini al completo recupero. Fischio d’inizio fissato per sabato pomeriggio alle ore 15.00.

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento