Calcio

Catania, il derby per la definitiva svolta?

Foto ilcalciocatania.it
Foto ilcalciocatania.it
10 apr 2015 - 17:25

CATANIA - Ci siamo. Si avvicina il fischio d’inizio del derby di Sicilia Catania-Trapani. Attesa che cresce. Tanti tifosi granata al seguito, ma anche il pubblico di fede rossoazzurra risponderà presente. Non si registrerà il pienone allo stadio Angelo Massimino ma, sicuramente, si preannuncia una buona cornice domani pomeriggio. Da una parte il Catania cercherà di conquistare la terza vittoria consecutiva per la prima volta in questo campionato, dall’altra il Trapani punterà a dare continuità ai risultati finora conseguiti da quando Serse Cosmi siede sulla panchina granata.

In casa Catania, mister Dario Marcolin non potrà contare sulla presenza del ghanese Odjer, squalificato a seguito dell’ingenua espulsione rimediata a Varese. In compenso rientra dalla squalifica Rosina e torna a disposizione del tecnico bresciano il centrocampista romano Coppola, prelevato nella finestra invernale del calciomercato dal Cesena. Ancora out, per infortunio, Sauro, Gyomber e Martinho. Inoltre si rivede tra i convocati il polacco Chrapek.

Per quanto concerne la formazione trapanese, invece, Cosmi non disporrà degli acciaccati Caldara, Nadarevic, Vidanov e Citro, oltre agli squalificati Curiale e Rizzato. Al di là delle assenze, comunque, il Trapani scenderà in campo con il coltello tra i denti, lottando per la conquista di un risultato prezioso in ottica salvezza.

Il Catania, in caso di successo ai danni dei cugini granata, non soltanto si avvicinerebbe sensibilmente al Trapani in classifica portandosi a -1, ma anche, con ogni probabilità, lascerebbe la zona retrocessione e la griglia playout. Ballano tre punti pesanti al Massimino. Entrambe le squadre hanno preparato il derby con la massima concentrazione, avendo la consapevolezza dell’importanza della posta in palio al Massimino.

Sugli spalti sarà un pomeriggio di festa, con le due tifoserie gemellate, ma sul campo Catania e Trapani si daranno sportivamente battaglia. Per gli etnei c’è la possibilità di svoltare in maniera decisiva, per i trapanesi la ghiotta opportunità di avvicinarsi sempre di più all’obiettivo stagionale prefissato, la salvezza. La stessa che il Catania può e deve raggiungere, evitando il precipizio della Lega Pro. Adesso la parola al campo. Buon derby e… che vinca il migliore!

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento