Calcio

Catania, cuore e grinta per il difficile esordio di Matera

Catania vs Spal
19 set 2015 - 19:14

CATANIA - Ci siamo quasi. Domenica pomeriggio alle ore 15.00 il Catania scenderà in campo per immergersi finalmente nella dimensione chiamata Lega Pro. Dopo un’estate turbolenta, caratterizzata da problemi di natura giudiziaria, da difficoltà notevoli sul piano gestionale ed operativo, facendo i conti con un’autentica rivoluzione tecnica in ottica di calciomercato, arriva il momento di esordire in terza serie. I rossoazzurri affronteranno allo stadio XXI Settembre il Matera nel contesto di un match valido per la terza giornata del girone C.

Trasferta non priva d’insidie per il Catania, considerando il fatto che, sulla carta, i materani possiedono un organico in grado di puntare in alto. Coefficiente di difficoltà che aumenta vista la pesante sconfitta da cui la squadra lucana è reduce. Un ko che brucia ancora per com’è maturato contro la Fidelis Andria e grida vendetta. Tanta la voglia di riscatto nell’undici guidato da Davide Dionigi. A Matera promettono battaglia e garantiscono massimo impegno per cercare di avere ragione del Catania riscattando la recente sconfitta.

Si troveranno di fronte un Catania ricco di eccellenti individualità per la terza serie, ma che rappresenta una vera incognita. Bisognerà infatti capire a che punto è l’intesa raggiunta a livello collettivo dal Catania. Il gruppo ha lavorato con spiccata attenzione nel corso degli allenamenti, ma l’organico etneo è stato completato solo nelle ultime due settimane. Tanti, troppi i volti nuovi. A mister Giuseppe Pancaro, al suo secondo esordio su una panchina di Lega Pro dopo l’esperienza con la Juve Stabia, il compito di amalgamare il gruppo nel più breve tempo possibile.

Chiaramente i meccanismi di gioco non saranno ancora perfettamente oleati e la condizione fisico-atletica si pone a favore del Matera. Pancaro, allora, si affida all’affiatamento del gruppo, alle motivazioni ed alla voglia di fare dei suoi ragazzi. Con alla base il sistema di gioco 4-3-3 e privo dei vari Plasmati, Bergamelli, De Rossi, Ferrario, Calderini, Ramos, Pelagatti, Piermarteri e Sessa, indisponibili tra infortuni e squalifiche.

Il match di Matera si preannuncia non semplice anche alla luce del fatto che i padroni di casa sono soliti esprimere un bel calcio e giocheranno tra le mura amiche. La mentalità che Pancaro intende inculcare al Catania, però, impone ai rossoazzurri la necessità di gettare il cuore oltre l’ostacolo sia tra le mura amiche che fuori casa. Sopperendo con la concentrazione, la determinazione e la cattiveria agonistica alle difficoltà ed all’handicap di ben nove punti di penalizzazione. Inutile cercare alibi, servirà un Catania tutto cuore e grinta per fare risultato in Basilicata.

CATANIA, I CONVOCATI PER LA TRASFERTA DI MATERA

Portieri - Liverani, Bastianoni, Ficara.
Difensori - Bacchetti, Bastrini, Garufo, Nunzella, Parisi, Pelagatti.
Centrocampisti - Agazzi, Castiglia, Lulli, Musacci, Russo, Scarsella.
Attaccanti - Barisic, Calil, Di Grazia, Falcone, Rossetti, Russotto.

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento