Calcio

Catania e Catanzaro non si fanno male, ennesimo 0-0

catania8
21 feb 2016 - 17:49

CATANZARO - Ancora uno 0-0, l’ennesimo per il Catania. Secondo pareggio consecutivo per la formazione dell’Elefante. Stavolta il punto arriva allo stadio Ceravolo, in occasione dello scontro diretto per la salvezza con il Catanzaro. Davanti a pochi spettatori, tra cui nessun sostenitore di fede rossoazzurra a causa del divieto imposto per motivi di sicurezza, nell’arco dei 90 minuti la gara è poco spettacolare.

Motivo da ricercare nel forte vento che limita l’efficienza delle giocate, ma anche nell’atteggiamento delle due formazioni che badano prevalentemente a non prenderle. La prima occasione da gol capita sui piedi di Russotto che, all’11′, scalda i guantoni di Grandi sugli sviluppi di un calcio di punizione. Sia il Catania che il Catanzaro tentano a più riprese la soluzione da fuori, ma raramente indirizzando il pallone nello specchio della porta. 

La chance più importante del primo tempo è di marca giallorossa, con Firenze che entra pericolosamente in area ma il suo tiro non sorprende Liverani, pronto e reattivo. Nella ripresa cala il vento e le due compagini provano ad imbastire una manovra d’attacco più fluida, ma per attendere una vera e propria opportunità per andare a segno bisogna attendere il 79′.

Sugli sviluppi di un cross la palla giunge in area, Moi colpisce di testa e due catanzaresi non arrivano di pochissimo sulla sfera. Si salva il Catania con il pallone che finisce di pochissimo a lato. Nel finale è, invece, ghiotta l’occasione del Catania di sbloccare il risultato. Il cross in area a beneficio del neo acquisto rossoazzurro Bombagi è perfetto, altrettanto pregevole l’incornata del centrocampista ex Juve Stabia. Grandi, però, effettua un grande intervento respingendo l’insidiosissimo colpo di testa. 

Allo scadere dei quattro minuti di recupero, l’arbitro Paolini decreta la fine delle ostilità. Catania e Catanzaro non si fanno male, lo 0-0 continua a tenere le due squadre in piena corsa per evitare i Playout. Risultato che viene accolto favorevolmente soprattutto dai catanzaresi, come dimostrano gli applausi dei tifosi calabresi all’indirizzo della squadra di Erra.

CATANZARO-CATANIA, TABELLINO PARTITA

CATANZARO (4-4-2): 1 Grandi; 2 Bernardi, 5 Moi, 6 Patti, 3 Orchi; 11 Mancuso (81′ Foresta), 8 Maita, 4 Agnello, 7 Squillace; 10 Firenze (70′ Caruso), 9 Razzitti. A disposizione di Erra: 12 Scuffia, 13 Caselli, 14 Fulco, 15 Garufi, 17 Barillari, 18 Olivera, 20 Agodirin.

CATANIA (4-3-3): 1 Liverani; 2 Pelagatti, 5 Bergamelli, 6 Bastrini, 3 Parisi; 8 Agazzi, 4 Musacci, 10 Di Cecco; 7 Russotto (71′ Lupoli), 9 Calderini, 11 Falcone (83′ Bombagi). A disposizione di Pancaro: 12 Logofatu, 13 Garufo, 14 Nunzella, 17 Di Stefano, 15 Pessina, 18 Calil, 20 Felleca.

Note: 1′ di recupero primo tempo, 4′ di recupero secondo tempo.

Arbitro: Edoardo Paolini di Ascoli Piceno.

Ammoniti: Calderini, Patti, Bastrini, Pelagatti, Di Cecco, Caruso, Moi

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA