Calcio

Catania, caccia alla Lupa. Ballano punti pesanti a Rieti

SDC13124
28 nov 2015 - 07:34

CATANIA - Archiviato il pareggio a reti inviolate maturato contro il Foggia, secondo consecutivo dopo il pareggio di Messina nel derby, il Catania si appresta ad affrontare la Lupa Castelli Romani. Avversaria nel contesto di un match valido per la tredicesima giornata del campionato cadetto presso lo stadio Centro d’Italia Manlio Scopigno di Rieti, la formazione laziale occupa attualmente il fondo della classifica a quota 5. Quattro punti in meno rispetto al Catania, che sul campo ne ha conquistati 20 ma deve fare i conti con la robusta penalizzazione derivante dagli sviluppi dell’inchiesta ‘I Treni del Gol’ e da inadempimenti di natura amministrativa.

Non è facile convivere con una situazione del genere, ma l’organico del Catania possiede valori tecnici e morali potenzialmente in grado di risollevare al più presto la squadra rossoazzurra. Per fare questo ci vorrà pazienza, umiltà, attenzione nel particolare ed una convincente risposta sul rettangolo di gioco. Gli etnei hanno i favori del pronostico a Rieti, ma attenzione a non sottovalutare un avversario che proverà a vendere cara la pelle giocandosi la partita a viso aperto.

Non saranno dell’incontro elementi come Castiglia, Falcone e Russotto in primis. Inoltre mancherà Parisi, questo significa che toccherà a Garufo fare ritorno in campo. L’ultima volta che è toccato a lui giocare, a Castellammare ha commesso una grave ingenuità attraverso la quale sono stati, di fatto, “regalati” i tre punti alla Juve Stabia al 94’. Adesso sarà l’occasione giusta per il riscatto. Assente, inoltre, Bastrini.

Per quanto riguarda la Lupa Castelli Romani, invece, l’allenatore Franco Cioci è ben consapevole dello spessore dell’organico rossoazzurro ma, ritenendo che non esistono partite dall’esito scontato nel girone C, cercherà di sorprendere il Catania attraverso la grinta, l’aggressività e l’intensità. Tra le fila dei laziali non prenderanno parte al confronto con gli etnei Colantoni, Icardi, Crescenzo e Montesi. Fischio d’inizio questo pomeriggio alle 15.00.

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA