Calcio

Catania, a Bologna sognando ancora una grande impresa

Stadio Dall'Ara
27 apr 2015 - 09:39

CATANIA - Dici “Renato Dall’Ara” e la mente torna indietro nel tempo. Lo stadio che ospita le partite del Bologna, sarà teatro della sfida in programma stasera, lunedÌ, contro il Catania, valida per la 38/a giornata del campionato di Serie B. Un impianto sportivo che evoca un duplice ricordo: quello bellissimo della realizzazione autentica di un sogno nel 2007, e quello profondamente amaro della passata stagione.

Molto meglio che i tifosi ricordino il primo, poiché in quell’occasione il Catania allora guidato da Pasquale Marino portò a termine un’impresa. Dopo avere disputato uno splendido girone d’andata, al ritorno in Serie A dopo vent’anni di assenza, nella seconda parte del campionato i rossoazzurri crollarono a seguito dei fatti scaturiti dalla morte dell’ispettore Raciti. Giocando a lungo in campo neutro, a porte chiuse, lontano dalla Sicilia e dai suoi tifosi, l’Elefante rimediò sconfitte cocenti da tutte le parti fino ad arrivare al rischio molto concreto di retrocedere in B.

A questo proposito il futuro si decise all’ultima giornata. A Bologna, porte aperte, nel match-spareggio con il Chievo il Catania aveva un solo risultato possibile: la vittoria. Altrimenti sarebbe ripiombato immediatamente nel torneo cadetto. Sul campo vinsero i rossoazzurri, andando a segno con Rossini e Minelli. Salvezza in tasca, proprio nel momento in cui il Catania sembrava destinato a retrocedere. Lacrime di gioia, applausi e scene di giubilo a Bologna per un sogno diventato realtà. Lo stesso sogno infranto sette anni dopo quando, proprio al Dall’Ara, la squadra etnea vinse 2-1 contro i felsinei ma non riuscendo ad evitare l’inferno della B. Una vittoria dolorosissima, illusoria per l’intero ambiente e che trascinò, tra l’altro, anche i bolognesi in B.

Lunedì si apre una nuova pagina. Catania nuovamente di scena al Dall’Ara, stavolta andando alla ricerca di un risultato che consenta ai siciliani d’ipotecare il discorso salvezza (ormai quasi del tutto archiviato) e, magari, sognare una clamorosa rimonta in classifica con vista sui Playoff. Difficile che si verifichi qualcosa del genere, ma ancora una volta la storia del Catania indica Bologna come tappa fondamentale per il proprio futuro. Da un lato i padroni di casa daranno battaglia per inseguire il secondo posto, dall’altro i rossoazzurri mirano a dare continuità alle recenti vittorie ottenute. Chi la spunterà? Vedremo. Il Catania spera nei tre punti ed il Bologna cerca un successo che manca dal 28 marzo. 

Commenti

commenti

Livio Giannotta



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lascia un Commento